Dreams – Ecco le creazioni più interessanti

Scritto il 27.05.2019
da Ismaele "Isma92" Mosca
Dreams - Ecco le creazioni più interessanti

O perlomeno quelle trovate sino ad ora

Dreams è il sognante progetto di Media Molecule, esclusiva PlayStation 4 che permette a tutti i videogiocatori di sognare con le proprie creazioni, tramite la possibilità di darle in pasto a tutti gli altri possessori di questo editor-gioco. Ancora in Early Access, Dreams al momento è sprovvisto della sua campagna, storia, avventura o come preferiate chiamarla (ci sono giusto alcune creazioni “minori” del team di sviluppo). Per il momento ci è possibile solamente giocare con i lavori altrui o condividere i nostri.

Siccome vogliamo prenderci un altro po’ di tempo per analizzare Dreams e il suo complesso editor, ricco di potenzialità, quest’oggi ci limiteremo a segnalarvi quelle che secondo noi sono state le creazioni più interessanti scovate durante le nostre sessioni con l’opera in questione, premettendo che le stesse siano in costante aggiornamento da parte degli autori; per cui nel momento in cui vi scriviamo magari stanno aggiungendo nuovi livelli o parti dei loro prodotti.

Della natura del progetto, dei suoi presunti difetti e degli enormi pregi e punti di forza ne riparleremo nel prossimo articolo che però non sarà una classica recensione, in quanto alla fine abbiamo deciso non sia del tutto costruttivo analizzare un titolo del genere nella maniera classica e assegnando un voto quando non solo Dreams è ancora in Early Access, ma c’è anche solamente l’editor a nostra disposizione e non ancora il gioco vero e proprio pensato da Media Molecule (che molto probabilmente realizzeranno con l’editor di Dreams, parallelamente a come fa Nintendo con i suoi livelli in Super Mario Maker, mostrando così anche le potenzialità dello stesso).

Fatte le dovute premesse, eccovi questo piccolo elenco di creazioni degli utenti. Non sarà una classifica, sebbene l’idea iniziale fosse questa, ma per il semplice motivo che abbiamo ritenuto superfluo stilarne una, soprattutto perché parliamo di giochi ancora in fase di sviluppo o addirittura di semplici test. Inoltre, vogliamo comunque segnalare la difficoltà di imbattersi in qualcosa di veramente interessante, poiché anche con i dovuti filtri di ricerca, la possibilità di imbattersi in progetti piuttosto banali, realizzati tanto per, è elevata. Pensiamo che Media Molecule debba migliorare un pochino la suddivisione e il filtraggio dei lavori altrui per rendere quantomeno più immediata la fruizione e ricerca di questi ultimi. Ne riparleremo meglio nell’analisi tecnica di Dreams. Ora, gustiamoci le creazioni (al momento) più interessanti in cui ci siamo imbattuti.

Dreams - Ball World Adventures!

Ball World Adventures! di xXRazorfistXx

Il primo progetto che postiamo non poteva non essere Ball World Adventures!. Chi segue Dreams da un po’ forse ha avuto anche modo di imbattersi in qualche video. Si tratta di un simpaticissimo gioco un po’ simile al concept di Super Monkey Ball, ma nel quale noi controlliamo direttamente la palla e non lo scenario.

Ball World Adventures! è una graditissima sorpresa e si aggiorna costantemente con nuovi livelli aggiunti dal creatore che sta dando vita ad un vero e proprio videogioco con tanto di world map in cui selezionare gli stage. Ogni mondo è composto da tre livelli e noi siamo arrivati al terzo nel quale l’ambientazione è la fabbrica. Il gameplay è molto solido, idem la fisica e il level design che mostrano le ottime capacità del creatore che nel complesso ha svolto un notevole lavoro. Il suo progetto è molto divertente da giocare e regala complessivamente un ottimo tasso di sfida. Se siete su Dreams, dategli un’occhiata.

Link al video

Dreams - The Bald Wizard

The Bald Wizard di SHAQMORRIS

Se Ball World Adventures! si è rivelato una sorpresa dal profilo prettamente ludico, ma bene o male era abbastanza noto in giro per il web, non si può dire lo stesso di The Bald Wizard. L’intento dell’autore è quello di creare un platform action adventure 3D tipicamente old school e il risultato è più che soddisfacente.

Lo stesso creatore sa che il suo è un diamante ancora grezzo e che deve tirar fuori il massimo potenziale dal suo progetto, ma concettualmente non è niente male e ricordiamo sempre che, esperienza o meno, gli utenti che creano giochi con Dreams non sono game designer. Questo non vuol dire che possiamo accettare anche lo scempio più totale e farlo passare per buono, ma se ci si imbatte in alcuni problemi un occhio lo si può chiudere, a maggior ragione (specie perché lo facciamo pure con i professionisti).

L’unica pecca di The Bald Wizard è il sistema di combattimento che risulta anche interessante da un punto di vista concettuale, ma poco all’atto pratico. Permangono diversi difetti di hit box e in generale risulta piuttosto macchinoso e poco stimolante, ma c’è indubbiamente del buono che con le giuste rifiniture può emergere a galla. Dal punto di vista risolutivo è invece molto cool e il platforming è ben curato, basandosi sulle abilità dello stregone protagonista. Graficamente non ci fa gridare al miracolo, però troviamo ambientazioni abbastanza ispirate seppur con alti e bassi. Dove l’autore ha cercato di creare location più estese ha peccato, ma nelle architetture e strutture chiuse, possiamo invece elogiare il lavoro svolto (un po’ meno i modelli poligonali, ma è comprensibile non poter ambire a chissà cosa). Buone anche le musiche, alcune in particolare di spessore e, soprattutto, accattivanti.

Seguite il progetto perché merita molto e di sicuro l’autore, consapevole dei limiti attuali, cercherà di perfezionare la sua opera e far risplendere il proprio diamante che potrebbe rivelarsi una piccola perla nel Sogniverso di Dreams.

Link al video

Mini Astro's Adventures

Mini Astro’s Adventures di ItaloSvevo

Si tratta di un piacevolissimo e carismatico platform 3D ancora in corso di sviluppo. Abbiamo avuto modo di provare solamente due livelli (non sappiamo se in questi giorni ne sia stato aggiunto qualcun’altro), ma l’e(a)stro creativo intravisto in questo progetto merita davvero tanto.

Oltre a salto e doppio salto, il protagonista, che è proprio Mini Astro, può contare su abilità in particolare legate ai concept stessi dei vari scenari. Quindi non si tratta di tecniche specifiche su cui contare per tutta la durata dell’avventura e da sbloccare mano a mano, bensì di abilità sempre diverse e da controllare con la pressione dei trigger (grilletti).

In questi due livelli iniziali abbiamo avuto modo di controllare il tempo in uno e in un altro dei particolari ingranaggi e architetture con tanto di rompicapo finale. Il concept di Mini Astro’s Adventures è veramente interessante e se il creatore manterrà questa qualità, perfezionando il tutto e limando i piccoli difetti, potrebbe uscirne un platform di tutto rispetto. Vi consigliamo di tenerlo d’occhio.

Link al video

Blast Away di Jazzmooz

La semplicità è alla base del divertimento. La semplicità è ciò che non invecchia mai. Blast Away rischia di diventare una vera e propria droga, soprattutto in compagnia di amici.

Il concept è tanto semplice quanto dannatamente avvincente. Muoviamo un personaggio su un’isola minuscola e il nostro scopo è quello di resistere ad un bombardamento da parte di una nave pirata mentre la difficoltà si intensifica col passare del tempo. Con tanto di leaderboard online, l’obiettivo è quello di resistere il più a lungo possibile e per di più sembra si possa giocare anche in multiplayer locale sino a quattro giocatori.

Se cercate qualche passatempo spassoso su Dreams, Blast Away potrebbe fare proprio al caso vostro.

Link al video

Knight Quest di akincibey71

Di Knight Quest pare che al momento ci sia solo il livello, Grand Cathedral, la cui realizzazione estetica non è per niente male. I modelli poligonali sono fatti bene e tecnicamente il risultato è più che soddisfacente. Ottime anche le musiche e l’atmosfera.

Si tratta di una sorta di RPG, ma non sappiamo dire come verrà suddiviso (se a stage separati o pian piano verrà uniformato un unico mondo di gioco). Concettualmente comunque non è affatto male. Il lavoro di akincibey71 ci riporta alla mente un vecchio classico, The Immortal. Se però il prodotto di Sandcastle pubblicato da Electronic Arts poteva vantare su un level design di spessore, su rompicapi ben congegnati e un combat system particolare, ma tutto sommato avvincente, non sappiamo se si possa dire lo stesso della creazione presa in esame che al momento offre purtroppo ancora poco. In maniera analoga a The Immortal, durante i combattimenti saremo fermi dinanzi al nemico con la possibilità di attaccare, parare e schivare. Il level design è di buona fattura, ma non c’è una varietà di cose da fare se non raggiungere il boss dell’area.

Vogliamo comunque dar fiducia al progetto e premiarlo, perché il potenziale c’è e l’atmosfera pure. Nel complesso ci troviamo dinanzi ad un prodotto accattivante. Limando alcuni difetti e perfezionando l’esperienza il risultato finale potrebbe rivelarsi più che valido.

Link al video

Prometheous - FPS Demo

PROMETHEUS – FPS DEMO di rothniel

Lo suggerisce il titolo: è una demo. Molto bella, bisogna ammetterlo. Nonostante lo stato embrionale, questo classico FPS promette bene. Le possibilità garantite dal sistema di controllo sono molteplici e dal punto di vista artistico risulta piuttosto ispirato. Cosa importante per un titolo del genere è la fluidità e Prometheus è più che solido da questo punto di vista, ma soprattutto può vantare su modelli poligonali di buon livello e animazioni di spessore, considerando i limiti che può avere una creazione di una singola persona (aiutata o meno che sia).

Vediamo quindi come si evolverà questo progetto che allo stato attuale dimostra tutti i suoi punti forza e un gunplay di buon livello. Ci auguriamo che la creazione di rothniel possa raggiungere i corposi e soddisfacenti risultati sperati.

Link al video

E con questo, siamo giunti al termine. I progetti evidenziati nel corso dell’articolo sono i più interessanti che abbiamo trovato durante le nostre escursioni nel Sogniverso di Dreams, ma non vuol dire siano i più belli in assoluto, poiché è praticamente impossibile poterli analizzare tutti quanti. Però possiamo comunque garantirvi che di creazioni ne abbiamo viste tante e anche di bassissimo livello; quelle prese in esame sono quindi indubbiamente lavori di tutto rispetto, seppur con qualche difettuccio (ricordiamolo, salvo qualche rarissimo caso, in teoria nessuno degli autori è un game designer/programmatore/modellatore 3D etc).

La passione è la linfa vitale di Dreams. Restate sintonizzati sulle nostre pagine che nel corso della settimana arriverà anche l’approfondimento sull’opera di Media Molecule.

Dreams - Vecta Majoris
Vecta Majoris, piccola creazione di Media Molecule con Dreams

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi