Il recap dei The Game Awards 2018

Scritto il 07.12.2018
da Giacomo Todeschini
The Game Awards

Il nostro recap della serata dei The Game Awards 2018, un evento colmo di premiazioni e annunci, anche inaspettati.

Ieri si è tenuta l’edizione del 2018 dei The Game Awards, un evento ormai divenuto un appuntamento annuale di grande fascino, dove le premiazioni si uniscono a una serie di interessanti annunci. Anche quest’anno non siamo rimasti a bocca asciutta e, tra una premiazione e l’altra, abbiamo assistito a delle novità niente male, nonostante non ci sia stato nulla di veramente sensazionale. Andiamo però con ordine e cominciamo dai vari premi, dove c’è stata più di qualche sorpresa.

Le premiazioni

Nonostante per molti fossero i diversi annunci il piatto forte della serata, è innegabile come il vero fulcro di essa fossero invece i vari premi per i titoli che si sono contraddistinti nel corso dell’anno. Il 2018 è stato un anno particolarmente ricco, che ci ha regalato veramente molto a livello videoludico, e di conseguenza l’hype per i vari trofei era molto elevato.

Inaspettatamente God of War si è aggiudicato la palma di Game of the Year, scalzando il predestinato Red Dead Redemption 2, che si è però consolato con ben quattro altri premi tra cui Best Narrative e Best Audio Design. Grandi successi anche per l’immortale Fortnite che, a più di un anno dal lancio, si aggiudica i titoli di Best Multiplayer Game e Best Ongoing Game. Menzioni di onore anche per Celeste, premiato come miglior indie dell’anno, Dead Cells, come miglior action game, e Forza Horizon 4, celebrato come Best Sport/Racing Game. Per quanto riguarda le personalità legate al mondo videoludico è invece senza troppi patemi Ninja ad aggiudicarsi il Best Content Creator of the Year, trofeo quasi scontato quest’anno.

I The Game Award 2018, nonostante qualche sorpresa, hanno quindi rispettato le previsioni della vigilia e premiato i migliori titoli dell’anno.

Ecco la lista completa dei vincitori:

  • Game of the Year: God of War
  • Best Ongoing Game: Fortnite
  • Best Game Direction: God of War
  • Best Narrative: Red Dead Redemption 2
  • Best Art Direction: Return of the Obra Dinn
  • Best Score/Music: Red Dead Redemption 2
  • Best Audio Design: Red Dead Redemption 2
  • Best Performance: Roger Clark as Arthur in Red Dead Redemption 2
  • Games for Impact: Celeste
  • Best Independent Game: Celeste
  • Best Mobile Game: Florence
  • Best VR/AR Game: ASTRO BOT Rescue Mission
  • Best Action Game: Dead Cells
  • Best Action/Adventure Game: God of War
  • Best Role Playing Game: Monster Hunter: World
  • Best Fighting Game: Dragon Ball FighterZ
  • Best Family Game: Overcooked 2
  • Best Strategy Game: Into the Breach
  • Best Sports/Racing Game: Forza Horizon 4
  • Best Multiplayer Game: Fortnite
  • Best Student Game: Combat 2018
  • Best Debut Indie Game: The Messenger
  • Best Esports Game: Overwatch
  • Best Esports Player: Dominique “SonicFox” McLean
  • Best Esports Team: Cloud9
  • Best Esports Coach: Bok “Reapered” han–gyu for Cloud9
  • Best Esports Event: League of Legends World Championship
  • Best Esports Host: Eefje “Sjokz” Depoortere
  • Best Esports Moment: C9 Comeback Win In Triple Overtime vs FAZE
  • Content Creator of the Year: Ninja

Una carrellata di annunci

Come dicevamo i The Game Awards non sono però solo un’occasione per celebrare le migliori uscite dell’anno ma anche un luogo perfetto per annunciare nuovi titoli. Lo sa bene, ad esempio, Obsidian, il neo acquisto di casa Microsoft: il suo The Outer World è stato infatti di sicuro l’annuncio più gustoso dell’intero evento: uno stile artistico unico e un gameplay fortemente ispirato a Fallout ci hanno fatto subito innamorare di questo nuovo titolo. Uscita prevista 2019 su Xbox One, PC e anche su PS4 sebbene lo studio faccia ormai parte della scuderia Microsoft.

Nonostante i loro annunci fossero già nell’aria è sempre un piacere vedere presentare un nuovo capitolo di Mortal Kombat e, soprattutto, l’attesissimo remake di Crash Team Racing, per l’occasione rinominato Crash Team Racing Nitro-Fueled. Mentre Mortal Kombat XI promette di essere sempre più duro, cattivo e completo, il titolo di Activision, atteso il prossimo 21 Giugno 2019, si rivela sempre più colorato e adrenalinico. Un ritorno, quello dello spin-off racing del marsupiale, che molto deve al grande successo della Crash Bandicoot N. Sane Trilogy.

Non sono stati però solo i titoli AAA a prendersi la scena ai The Games Awards e, difatti, anche qualche indie niente male ha fatto la sua comparsa ieri sera. Stiamo parlando in particolare di Hades, nuovo titolo di Supergiant Games, di The Last Campfire di Hello Games e  di Journey to the Savage Planet del nuovo studio Typhoon Studios. Hades, in particolare, è già disponibile in early access sull’Epic Store, la nuova piattaforma creata direttamente dalla mamma di Unreal Tournament e Fortnite. The Last Campfire proviene invece direttamente dai creatori di No Man’s Sky e promette di essere un inno alla creatività, essendo ispirato ai celebri shorts Pixar. In Journey to the Savage Planet saremo invece chiamati ad esplorare e catalogare flora e fauna di un lontano pianeta. Un trittico su cui tenere decisamente gli occhi aperti

Vi è poi spazio per un nuovo episodio di Far Cry, denominato New Dawn, dove in un mondo post-apocalittico saremo chiamati a sconfiggere due folli gemelle afroamericane. Far Cry: New Dawn non è però propriamente un nuovo capitolo, ma bensì una grande espansione stand-alone. Fanno il loro esordio inoltre anche il survival cooperativo Scavengers, ambientato in delle lande ghiacciate, e Ancestors: The Humankind Odyssey, direttamente dal creative director dei primi Assassin’s Creed. Passerella d’onore anche per l’attesissimo Psychonauts 2, presentato per la prima volta proprio in occasione dei The Game Awards del 2015.

A lasciare tutti a bocca aperta è stato inoltre un breve teaser di un nuovo Dragon Age, attualmente in sviluppo presso Bioware. Finalmente RAGE 2 ha inoltre una data di uscita e Forza Horizon 4 si prepara ad arricchirsi con una nuova espansione chiamata Fortune Island, contenente una nuova mappa. Trailer anche per Anthem e Marvel: Ultimate Alliance 3, quest’ultimo in esclusiva su Nintendo Switch. Una serie finale di annunci che hanno reso ancora più scoppiettante lo show dei The Games Awards. Show che si è poi concluso con l’annuncio della partnership tra Nintendo e Persona e con la relativa introduzione di Joker nel nuovo Super Mario Bros. Ultimate.

Con quest’ultimo annuncio di Nintendo si è quindi conclusa l’annuale edizione dei The Game Awards, che ci ha regalato tante nuove sorprese e anche diverse certezze. Evento che va finalmente a chiudere un anno che ha visto God of War trionfare come gioco dell’anno, nonostante la grande performance di Red Dead Redemption 2. Un grande anno che si chiude e, si spera, lascerà il posto ad un nuovo anno colmo di altrettante soddisfazioni e divertimento. Restate con noi per seguirlo al meglio!

 

Articoli Simili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi