Metro Exodus – Il provato alla Milan Games Week 2018

Scritto il 10.10.2018
da Ivan Cirasolo
Metro Exodus - Il provato alla Milan Games Week 2018

Le prime impressioni di Metro Exodus

Durante la Milan Games Week abbiamo avuto la possibilità di provare Metro Exodus, l’ultimo capitolo della saga di Metro ispirata ai romanzi di Dmitrij Gluchovskij.

Metro Exodus è uno shooter in prima persona che ci immerge in un mondo devastato e brulicante di creature deformi vittime di una catastrofe radioattiva.

La nostra prova è stata su uno schermo di piccole dimensioni che non rendeva tutto il potenziale del gioco e come piattaforma una Xbox One.

Le nostre prime impressioni a caldo sono comunque positive. Durante la prova di pochi minuti abbiamo potuto esplorare solo una piccola porzione della mappa di gioco.

Gli effetti luminosi, di riverbero e quelli particellari non possono che essere notati subito, è anche presente il ciclo giorno/notte.

Siamo rimasti particolarmente colpiti dai dettagli dedicati all’arma, il pulviscolo che fuoriesce appena abbiamo sparato un proiettile è rappresentato in modo assolutamente fotorealistico.

Come armi ne avevamo a disposizione solamente tre: una pistola, un fucile e la balestra, già vista durante i primi video di presentazione del gioco.

Metro Exodus Screenshot      Metro Exodus

Durante la nostra breve esplorazione non abbiamo incontrato molti pericoli, a parte qualche bandito molto aggressivo e sicuramente molto reattivo alle nostre mosse.

I nemici scappano e si appostano per evitare i nostri colpi, non agiscono in modo improvvisato ma tendono ad aggirarci.

Oltre alle armi da fuoco e alla balestra ci siamo cimentati anche nel combattimento corpo a corpo che è un’altra tecnica possibile da adottare.

Nello scenario vige un’atmosfera molto tetra che sicuramente ricalca quella già vista nei precedenti capitoli e quanto scritto nei romanzi.

Metro Exodus punta a rappresentare un nuovo passo in avanti dal punto di vista tecnico che darà il massimo su un PC di fascia alta con il supporto alla nuova tecnologia Nvidia RTX per la gestione della luce in tempo reale.

 

 

 

 

 

 

 

Articoli Simili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi