Resident Evil 2 – Prime impressioni alla Milan Games Week

Scritto il 08.10.2018
da Antonio Facchini
Resident Evil 2

Un lavoro veramente ben fatto

Abbiamo provato in anteprima Resident Evil 2 (Remake) alla fiera di Milano. Una demo di 10 minuti che vede le battute iniziali del gioco con protagonista Leon S. Kennedy nella famosa stazione di polizia di Raccon City.

Il lavoro è stato svolto in maniera eccezionale da un punto di vista grafico. Il completo rifacimento sia dei personaggi che degli ambienti è meraviglioso.

Cosa abbiamo nella Demo?

Ci troviamo nella stazione di polizia di Raccon City. Entriamo nelle varie stanze alla ricerca di chiavi, munizioni e pass card per accedere alle diverse aree bloccate, proprio come i bei vecchi tempi.

Ambiente scuro e tetro, come da prassi. Nei corridoi incapperemo negli zombie pronti ad aggredirci e saltarci al collo. Questa volta abbattere gli zombie n0n sarà cosa semplice; la pistola in dotazione che possiede Leon all’inizio del gioco non farà cadere gli zombie al primo colpo, neanche se mirate alla testa. Quindi serviranno più colpi, ma attenzione: le munizioni sono veramente risicate e non sarà facile trovarle in giro. Ergo, sarà fondamentale avere i nervi saldi, cercando di non mancare il bersaglio, colpendoli con la giusta efficacia, altrimenti il rischio di farsi mangiare vivi ancora prima di iniziare è dietro l’angolo.

Ogni qualvolta sparerete contro i corpi degli zombie, i fori di proiettile saranno ben visibili e quindi il lavoro fatto sull’interattività in Resident Evil 2 è veramente fenomenale; mentre discorso diverso per l’ambiente circostante, dove l’interazione con oggetti è quasi del tutto assente se non in casi ben specifici e importanti per lo svolgersi del gioco.

Districarsi tra i corridoi impestati dagli zombie non sarà facile e questa volta il sistema di fuga non funzionerà; quindi attenzione.

Resident Evil 2 Remake

Il comparto audio

Il comparto audio di Resident Evil 2 fa il suo lavoro molto bene. Sonoro profondo, immersivo e giusto che riesce a far calare il giocatore in una situazione di pericolo e di rischio. Sentire il frantumarsi dei vetri significa che qualcuno sta arrivando e non è certamente un amico. Anche il suono riprodotto dalle armi è stato ben curato, in maniera molto fedele alla realtà.

Ci sono novità rispetto all’originale?

Sì, come confermato anche da Capcom qualche giorno fa, alcune stanze e situazioni in Resident Evil 2 sono state create da zero. Quindi possiamo immergerci in nuovi scenari. Chiaramente, non avendo il gioco completo, non possiamo dirvi nel complesso quanti possano essere, ma dalle prime battute abbiamo riscontrato che l’ambiente circostante, in questo caso il comando di Polizia, è stato completamento rivisto e ridisegnato.

Erbe e spray medici non mancano; elementi principali della serie e se vogliamo sopravvivere all’orda “zombiana” ne dobbiamo trovare, e in gran quantità.

Le premesse ci son tutte, almeno da questi primi 10 minuti di demo. Sembra di aver rispolverato e lucidato un’icona del mondo videoludico. Un lavoro eccezionale da parte di Capcom che riprende fedelmente le dinamiche storiche di Resident Evil, adattandole ai tempi moderni. La ricostruzione degli ambienti, degli zombie e dei personaggi chiave sono state realizzate in maniera eccellente.

Resident Evil 2 - Provato Games Week

Siamo davanti ad un titolo che, oltre ad aver fatto la storia ormai quasi 20 anni fa, vuole, con forza e qualità, affermarsi anche ai giorni nostri.

Possiamo dire con certezza che il remake di Resident Evil 2 non è solo una mera operazione nostalgia, ma anche e soprattutto un prodotto di qualità e spessore, che afferma le potenzialità di un team che aveva un po’ perso la rotta negli ultimi anni. Capcom ha però saputo ritrovare la via e siamo soddisfatti del prodotto provato in fiera. Non vediamo l’ora di mettere le mani sulla versione completa di questa nuova incarnazione di Resident Evil 2, per rivivere sotto una nuova luce uno dei survival horror più belli che siano mai stati realizzati.

Potrebbero interessarvi anche questi.

Articoli Simili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi