Castlevania Resurrection – Il titolo cancellato per Dreamcast è ora in parte giocabile

Scritto il 29.04.2021
da Andrea Iannone

Un progetto tornato in vita come un vampiro

Castlevania Resurrection, previsto per console Dreamcast, venne originariamente annunciato all’E3 1999, durante il quale venne mostrata a porte chiuse una build del titolo.

Purtroppo, dopo meno di un anno e nonostante fosse ormai completo per un buon 25%, il progetto venne cancellato, senza lasciare traccia della sua esistenza a parte una versione demo che nessuno ha visto e un vecchio articolo di anteprima su IGN.

O almeno era così fino ad oggi.

Dopo 22 anni, Colby Laurent, proprietario del sito Sega Dreamcast Info Preservation Games, è riuscito a mettere le mani su una copia della versione di prova e ne ha pubblicato una ROM che può essere giocata tramite console originale o emulatore Dreamcast.

Il gioco comprende cinque livelli, di cui solo uno accessibile via emulazione, nei quali si può controllare Sofia Belmont, il primo membro della leggendaria casata cacciatrice di vampiri.

Ovviamente si tratta di una build molto primitiva: i livelli sono accessbili usando il menu di debug e alcune zone sono incomplete, la rotolata di Sonia non funziona molto bene e il sistema di lock è praticamente inservibile, senza contare problemi di bug e anche di crash.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi