Fortnite: svantaggi per chi gioca a 30 fps

Scritto il 23.01.2019
da Alessandro Gregori
Fortnite

Lo dicono i risultati dei test di Digital Foundry

Carissimi TopGamers, se anche voi siete degli scarsoni assoluti a Fortnite abbiamo trovato la scusa perfetta per uscirne a testa alta.

Il dilemma che ci affligge da tempi immemori, trova infatti risposta grazie alle analisi dei ragazzi di Digital Foundry. In molti si chiedono se giocare a 30 o 60 fps possa fare in qualche modo la differenza durante le partite online multiplayer.

Sappiamo tutti che 60 fps rendono l’esperienza di gioco più piacevole, in quanto il gameplay risulta essere più fluido, ma oggi i Digital Foundry si sono spinti un pochino oltre.

Hanno infatti analizzato le prestazioni relative a Fortnite durante il famosissimo Battle Royal, e hanno evidenziato che coloro che giocano a 30 fps sono leggermente svantaggiati.

Il problema, che si presenta su Switch e PC poco performanti, sembra legato al motore di gioco Unreal Engine 4 e si traduce in una latenza che diminuisce la cadenza di fuoco del 5,2% rispetto a chi gioca a 60 fps.

Epic Games é al corrente della questione e si dice essere al lavoro per trovare una risoluzione al problema.

Come possibile notare dal video non ci sono differenze tra chi gioca a 60 fps e 300 fps.

Voi cosa ne pensate? siete pronti ad utilizzare questa scusa di fronte a umilianti sconfitte a Fortnite?

Alla prossima.

Articoli Simili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi