Grand Theft Auto V – Anche giocandolo come pacifista, si arriva ad uccidere più di 700 persone

Scritto il 19.04.2021
da Andrea Iannone

Anche a voler essere buoni, GTAV riesce comunque a rendere noi giocatori degli assassini navigati

La serie Grand Theft Auto è una delle più celebrate nel mondo videoludico. Che piaccia o no, la famosa serie creata da Rockstar ha accompagnato le console Sony e Microsoft, nonché il PC, fin da quando i videogiochi hanno iniziato ad espandere la loro base di utenza. Anzi, uno dei meriti per cui oggi i videogame sono così diffusi, va di certo ricondotto a GTA.

Il quinto capitolo è ad oggi, non per niente, uno dei titoli più giocati al mondo, soprattutto grazie al suo comparto online in continuo aggiornamento.

Un successo che ha portato molti utenti ad impegnarsi in vere e proprie sfide personali, come testimoniano le varie “run pacifiste” presenti su YouTube, in cui i giocatori devono uccidere il minor numero di persone possibile.

Uno degli ultimi ad essersi cimentati in questa sfida è lo YouTuber Sex Positive Gamer il quale, come testimonia il video che vi riportiamo in calce, si è ritrovato ad uccidere comunque un bel po’ di persone pur limitandosi agli eventi di trama che lo richiedevano.

Senza investire mai alcun pedone, avviare un inseguimento o uno scontro con la polizia o altro, il contatore di uccisioni dello YouTuber ha riportato alla fine del titolo 726 NPC eliminati, di cui 172 uccisi come Michael, 295 come Franklin e, stranamente, solo 258 giocando nei panni di Trevor.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi