Horizon Forbidden West – Guerrilla rassicura, lo sviluppo cross-gen “non è in alcun modo limitativo”

Scritto il 07.06.2021
da Andrea Iannone
horizon

Ancora una volta il team cerca di tranquillizzare i fan sulla qualità dell’opera

In questi giorni si parla molto di Horizon Forbidden West, soprattutto per merito dello State of Play del 27 maggio, durante il quale Guerrilla Games e Sony hanno fatto gran mostra del sequel dell’action adventure Horizon Zero Dawn pubblicato nel 2017.

Ovviamente, la presentazione ha fatto nascere dei dubbi nei videogiocatori, soprattutto su due aspetti: la natura cross-generazionale e la finestra di pubblicazione

Sulla questione, Guerrilla ha nei giorni scorsi annunciato che lo sviluppo procede come da programma e che presto avrebbe rivelato nuove informazioni e, ancor più recentemente, che il titolo è oramai nelle fasi finali dello sviluppo, rassicurando quindi i giocatori dal punto di vista delle te6mpistiche.

Per quanto concerne, invece, la natura cross-gen di Horizon Forbidden West, Guerrilla ha già dichiarato che il team sta lavorando sodo sia alla versione PS4 che a quella PS5 e, in una intervista ad Hardware Zone, il game director del ttiolo  Mathijs de Jonge ha rivelato che lo sviluppo cross-generazione non ha limitato la visione creativa del team.

Non credo che lo sviluppo cross-generazionale sia stato in qualche modo limitativo“, ha raccontato de Jonge. “Quando abbiamo creato il concept di questo gioco, abbiamo avuto molte ottime idee che alla fine siamo riusciti ad inserire, al punto che non ci siamo preoccupati delle limitazioni hardware o robe simili“.

de Jonge ha poi continuato l’intervista parlando di come su PS5 il titolo offrirà un’esperienza migliore rispetto alla versione PS4.

Credo che la maggior differenza tra le due console – a parte l’audio 3D, i caricamenti rapidi ed il DualSense – sia il dettaglio grafico. Su PlayStation 5, abbiamo potuto inserire molti più dettagli. […] Non credo che molti lo abbiano notato nella demo, ma è possibile vedere il muschio che cresce sulle rocce. Su PlayStation 5, ogni parte di muschio è renderizzato individualmente. Quindi abbiamo una macchina così potente da permetterci di aggiungere dettagli all’immagine“.

Infine, de Jonge è tornato a parlare del sistema di illuminazione presente sulla versione PS5. “È un sistema di illuminazione cinematico che di solito usiamo solo nelle cutscene. Visto che PlayStation 5 è molto più potente, ora possiamo usarlo tutto il tempo. Durante le fasi di gameplay, la qualità del rendering e delle luci è altissima. Sono queste feature a rendere il gioco visivamente migliore“.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi