No Man’s Sky – Hello Games vuole dare consigli agli sviluppatori di Anthem e Fallout 76 su come recuperarli

Scritto il 10.07.2019
da Antonio Facchini

Chi più di Sean Murray di Hello Games potrebbe dare ottimi consigli su come risollevare un gioco partito male?

Infatti lo stesso sviluppatore di  No Man’s Sky, ha voluto dare dei consigli a BioWare e Bethesda su come recuperare i loro giochi partiti con grandi ambizioni e poi scivolati nel baratro come Anthem e Fallout 76.

Lo stesso Murray  e il suo studio, sono stati protagonisti di un recupero in “zona cesarini” con NMS, dopo che il debutto è stato completamente disatteso rispetto all’hype iniziale.

Murray considera ad esempio positivo che Bioware abbia ridotto all’osso le comunicazioni con la comunità di Anthem, perché parlare di caratteristiche in arrivo per un gioco già sul mercato è poco interessante e fa perdere credibilità. Insomma, gli sviluppatori non devono sprecare tempo in chiacchiere ma devono lavorare per migliorare il gioco, senza farsi distrarre da ciò che la comunità dice o chiede.

Insomma promettere ai  videogiocatori delusi con le promesse, come fatto con Anthem, ma anche con Fallout 76 e altri titoli, di aggiornamenti o cambiamenti nell’imminente sembra non funzionare, ma anzi può ritorcesi contro.

In sostanza secondo Murray, parlare poco e fare più fatti, anche se le pause tra un aggiornamento e l’altro si protaggono per mesi. Il mal contento della community cresce ogni volta che uno sviluppatore post sul proprio blog o profilo social. Meglio attendere in silenzio qualche mese, lavorare e uscire con contenuti

Insomma, Fallout 76 e Anthem dovrebbero lavorare di più e parlare di meno…. secondo Murray

Articoli Simili

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi