Shenmue 3 – Nuove informazioni su combattimento, impostazioni e storia

Scritto il 25.02.2019
da Fabio Corsini
Shenmue 3

Sarà un degno sequel?

Shenmue 3 è sicuramente uno dei titoli più attesi del 2019, grazie ad una legione di fan di Shenmue che hanno atteso una giusta conclusione della storia di Ryo per quasi due decenni. Essendo il gioco al quale è dedicata la cover story dell’ultimo numero 330 di EDGE , tramite le pagine delle rivista abbiamo ricevuto tante nuove informazioni.

Shenmue III

Parlando con EDGE, il director Yu Suzuki ha confermato che il gioco non avrà un approccio open world, che a suo avviso è qualcosa che non funzionerebbe in Shenmue, e preferisce invece avere una struttura simile ai suoi predecessori.

Il gioco, secondo Suzuki, inizierà lentamente. Ryo si troverà in un remoto villaggio cinese, dove i residenti saranno diffidenti nei suoi confronti, visto che è estraneo e considerato un “ragazzo di città”. I PNG, in quanto tali, non saranno ricettivi (o anche sensibili) a Ryo all’inizio, e i giocatori dovranno costruire relazioni con loro individualmente e nel tempo per ottenere la loro fiducia, dopo di che saranno più disposti a parlare con lui e ad aiutarlo in determinate situazioni. Fino a quando Ryo non avrà guadagnato la fiducia degli abitanti del posto, dovrà fare affidamento sul fatto di essere accompagnato da Shenhua, che  ha più familiarità con gli abitanti del villaggio che quindi sono più disposti a parlare con lei. Ogni abitante del villaggio seguirà anche cicli e orari giornalieri e notturni, simili ai precedenti giochi di Shenmue.

Sono stati anche forniti dettagli sulla storia del gioco. Yu Suzuki vuole che Shenmue 3 sia una storia molto più introspettiva, che si concentra maggiormente sul personaggio di Ryo mentre esplora il suo passato. Ci sarà anche un sistema di affinità nel gioco, attraverso il quale Ryo costruirà relazioni con gli NPC (inclusa Shenhua, ovviamente). Anche la meccanica del combattimento è stata revisionata, ed è meno focalizzata sull’apprendimento e sulla ripetizione dei gesti, e più sulla gestione del potere di attacco e della resistenza. La resistenza è qualcosa che sarà necessaria per qualsiasi cosa, dallo sprint al combattimento, e ai giocatori sarà richiesto di mantenerla a buon livello mangiando cibo.

Ci saranno oltre 100 tecniche di combattimento nel gioco, alcune presenti nei primi due capitoli altre totalmente nuove. Ci sarà anche un fight club in cui i giocatori saranno in grado di confrontarsi con diversi personaggi in combattimento, mentre naturalmente sarà presente anche un dojo di addestramento che avverrà attraverso minigiochi.

Il lancio di Shenmue 3 è previsto per  il 27 agosto su PS4 e PC.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi