Xbox Game Pass – Lo streaming mobile è ai blocchi di partenza

Scritto il 14.09.2020
da Alessandro Bozzi
Xbox Game Pass - Lo streaming mobile è ai blocchi di partenza

Android si appresta a ricevere un nuovo panorama videoludico: il servizio in abbonamento di Microsoft sta per partire col botto

Quando Phil Spencer ha lodato Nintendo Switch, il capo di Xbox non ha nascosto l’ammirazione verso un approccio ibrido ai videogiochi per il quale altrove i tempi potrebbero non essere ancora maturi. Ciononostante, Microsoft non ha dimenticato i bisogni dei “giocatori erranti”, ed è per loro che la lunga gestazione dell’incarnazione mobile di Xbox Game Pass sta per terminare.

Gli iscritti al servizio della “Grande M”, dichiara oggi Khareem Coundry, potranno giocare via cloud partendo da domani senza costi aggiuntivi. Coundry non ci gira intorno: il focus primario è il profilo di ogni utente, che essendo interamente su cloud ci permette di lasciare libera la TV o di uscire di casa senza rinunciare alle nostre sessioni di gioco.

X-Gage

L’ovvio vantaggio ulteriore di cui ci parla Coundry è anche la possibilità di aprire i titoli Xbox anche a chi non possiede alcuna console. Oltre a dare un ulteriore contesto alla “minore importanza” delle vendite secondo Phil Spencer, questo aspetto mette il valore di Xbox Game Pass sotto una luce tutta nuova. Questo senza contare i molti titoli multiplayer presenti nella libreria Xbox.

Sapevamo già dei controller appositi (immagine in alto), ma il post di Coundry ci rende partecipi di un’offerta mirata a rappresentare una sorta di debutto effettivo di Xbox nel mercato delle console portatili. Trattasi del bundle gaming di Samsung, che include uno smartphone Samsung Galaxy e un controller compatibile.

La libreria da taschino di Xbox Game Pass

La lista dei titoli presenti al lancio del servizio è molto più ricca di quanto la definizione di “esperimento” farebbe presagire. Pressoché ogni produzione first-party di Microsoft sotto il sole è presente, così come lo sono molti indie che ben si sposano con le sessioni di gioco brevi tipiche del gaming portatile. Potete trovare l’elenco nel link al post originale.

A questo punto sta a voi dirci cosa pensate di questo debutto di Xbox Game Pass al di fuori delle mura domestiche: credete che l’offerta di Microsoft possa calzare bene al mondo del gaming errante? Fateci sapere la vostra opinione lasciandoci, come sempre, un vostro commento qui sotto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi