Xbox series S – Jim Ryan di Sony “rispetta” la strategia di Microsoft

Scritto il 21.09.2020
da Alessandro Bozzi
Xbox series S - Jim Ryan di Sony "rispetta" la strategia di Microsoft

Jim Ryan di Sony non crede nelle “versioni snelle” come l’alternativa proposta da Microsoft: il rispetto verso la rivale non la rende esente da critiche costruttive

Il capo della divisione videoludica di Sony, Jim Ryan, si è ritrovato al centro di numerose interviste sin dallo showcase di PlayStation 5 di settimana scorsa. In una di esse, redatta dal sito nipponico AV Watch, il boss di PlayStation ha parlato della strategia di Microsoft con Xbox Series S, che insieme alla versione di base è la prima console next-gen ad aver rivelato tutto di sé.

Secondo la traduzione di VideoGamesChronicle, Ryan ha spiegato che anche Sony intendeva originariamente optare per una variante della propria console a prezzo e potenza ridotti, per poi fare dietrofront. Ryan definisce quella di Microsoft una scelta coraggiosa e degna di rispetto, criticandone al tempo stesso la potenziale efficacia sul lungo periodo.

“Sì, ma in realtà no”

Riportiamo qui sotto i punti più salienti – e rilevanti all’argomento Xbox Series S – dell’intervista di AV Watch a Jim Ryan.

Vorrei esordire dicendo che rispetto le decisioni e le filosofie di ogni differente rivale. Chiaramente, il prezzo è davvero un fattore importante. Noi rispettiamo le strategie competitive delle altre compagnie. Comunque, restiamo devoti a – e crediamo in – la nostra strategia attuale, nonché l’effetto che sortirà.

Una cosa che si può dire guardando la storia del business videoludico è che creare una versione speciale di una console a prezzo più basso e dalle specifiche ridotte è qualcosa che non ha avuto buoni risultati in passato. Abbiamo considerato questa opzione e abbiamo visto altri dirigenti tentare la stessa strada, per poi scoprire quanto possa essere problematica.

Xbox Series S, non “Serie C”

Jim Ryan conclude dunque l’intervista con un’osservazione non da poco in merito alla console rivale.

Stando alle nostre ricerche, è chiaro che chi vuole comprare una console vuole usarla per altri quattro, cinque, sei o pure sette anni. Vogliono credere di aver comprato qualcosa che non sarà obsoleto in due o tre anni. Vogliono confidare di poter comprare una TV che la loro console – attuale o prossima – sia in grado di supportare, 4K o meno.

Nonostante l’evidente frecciata, Microsoft ha recentemente confermato che gli sviluppatori non saranno limitati da Xbox Series S a discapito delle differenze con la “sorella maggiore” Xbox Series X. Le capacità di base sono “le stesse tra le due console”, e Jason Ronald ha confermato ad IGN che il team intende supportare Xbox Series S durante l’intera next-gen.

Le console della famiglia Xbox sono “una sola famiglia”, reitera Microsoft. Voi cosa pensate dei commenti di Ryan? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi