Concrete Genie – Recensione

Concrete Genie è la nuova opera ludica del team di Pixelopus, arrivata in esclusiva su PlayStation 4; un titolo dalle mille risorse e da una forte vena artistica. Ecco il nostro verdetto

Scritto il 11.10.2019
da Francesco Damiani
Concrete Genie - Recensione

Arte in movimento

Concrete Genie è la nuova opera ludica del team Pixelopus arrivata in esclusiva su PlayStation 4. Un titolo dalle mille risorse, capace di far vivere al giocatore un’esperienza di gioco basata sulla fantasia e sulla creatività.

L’esclusiva Sony, fin dal suo primo annuncio, era riuscita a catturare l’attenzione del pubblico al punto da affascinarlo con una bellezza disarmante. Ambientato in un piccola metropoli ridotta ormai in rovina e avvolta dall’oscurità, insieme al giovane Ash andremo ad intraprendere un viaggio di esplorazione tortuoso, ma anche pieno di rivalse. Concrete Genie sul fronte narrativo non va a dilungarsi all’infuori delle sette ore di gioco, ma a livello di gameplay permette al videogiocatore di poter prendersi tutto il tempo di cui ha bisogno per lasciare spazio alla sua immaginazione.

concrete genie art

Concrete Genie: la piccola città di Denska

La storia inizia nella piccola città di Denska, un minuto borgo marittimo che fa da porto ad una centrale idroelettrica, abitata da un male che col tempo l’ha resa spenta, triste e dimenticata. Il luogo ora non è che un posto in decadenza, segnato da graffiti e atti di vandalismo da un gruppetto di bulli che l’hanno fatto diventare il loro parco di divertimenti. Eppure, per quanto visibile agli occhi di coloro che ci abitano, non sembra essere così per il giovane Ash che ha immortalato Denska nel suo quaderno come una città inondata dal sole e piena dagli schiamazzi dei ragazzi che giocavano per le strade; le stesse strade percosse da lui insieme ai suoi genitori.

Quei ricordi felici, però, non sembrano essere che un lontano ricordo; il giovane Ash vive costantemente bullizzato e maltratto dagli stessi vandali che derubano la città. Egli crede ancora nella bellezza del centro abitato e farà il possibile per poterlo riportare ad essere quello di un tempo. Attraverso il suo album di disegni e grazie al potere dell’immaginazione, Ash proverà a trasporre i colori nel suo quaderno e proiettarli sui muri di ogni singolo cunicolo del borgo, facendo trasparire al giocatore quanto a volte i sogni e la fantasia possano essere la medicina per ogni male.

In Concrete Genie si scopriranno anche i temi di fondo trattati dai ragazzi di Pixelopus; benché in una prima parte della narrazione venga fornita una visione di bullismo, nel proseguire la storia andrà a toccare i temi della solitudine, l’abbandono e l’istino di supremazia. Un prodotto che sul piano narrativo avrebbe meritato di sicuro un maggiore approfondimento, limitandosi ad essere però raccontato semplicemente attraverso pagine di giornale sparse per la città.

L’inserimento di alcune sequenze con qualche dialogo non sarebbero state poi così superflue, comunicando allo stesso tempo il grande messaggio che si ci cela dietro. Messaggio che viene comunque lanciato, andando a toccare l’emotività del giocatore. Tutto questo viene reso possibile grazie allo strumento di Ash, il pennello magico utilizzabile lungo l’avventura, capace di infondere sulle pareti le creature chiamate Geni; fantasia generata del ragazzo che lo condurrà ad uscire dall’oscurità, dalla violenza e dalla solitudine.

Ash e il Pennello Magico

Grazie a questo strumento, Ash cercherà di portare la luce in ogni angolo della città di Denska, andando a pennellare e ad esprimere la sua forma creativa sui muri, tetti e abitazioni, accendendo le luminarie appese per il borgo. Proprio qui esplode la magia in Concrete Genie ed entra in gioco il cuore pulsante della produzione. Grazie ai sensori del DualShock potremo simulare e utilizzare il pennello proprio come se fossimo noi ad averlo tra le mani.

La magia del pennello subentrerà quando il gruppetto di bulli distruggerà l’artbook, spargendo ogni singola pagina con le illustrazione create da lui stesso per la città. Una volta raccolto le singole pagine e inserite insieme alle altre, queste saranno in grado di dare vita a dei nuovi modelli da disegnare; aprendo il quaderno si avrà una ampia scelta di ritratti che potranno essere raffigurati sulla tela e posizionati grazie al sensore del controller nella direzione e inclinazione che ci piacerà. Non potremo ad andare a colore o ricalcare la linea del dipinto, ma potremo rendere la tela davanti a noi ricca di qualsiasi elemento.

Concrete Genie gameplay

Concrete Genie lascia la completa libertà di poter dipingere qualunque cosa ci venga in mente, a patto di poter raccogliere più pagine possibile del quaderno che, con il proseguire del viaggio, andranno ad accrescere le bozze dei dipinti da rappresentare. L’avventura creata dai ragazzi di Pixelopus, sebbene goda di una libertà artistica, si propone come un adattamento molo lineare: per potersi sposare da una zona all’altra della città, Ash dovrà prima accendere tutte le lampadine del posto. Avanzando, inoltre, e con l’ottenimento delle bozze del quaderno, la struttura di gioco diverrà molto meno variabile e quasi ripetibile.

Discorso inverso vale invece per i Geni, i quali appaiono sulla tela molto divertenti nella forma, ma soprattutto da vederli muoversi lungo ogni muro. Creature magiche che godono di un’espressione propria e che varia a seconda del contesto in cui sono state create, risultando all’occhio del giocatore molto adorabili. Potremo osservali mentre interagiranno con le nostre opere, oltre al richiedere qualche volta di giocare con loro. Notevole come i Geni interagiscano con Ash e instaurino un legame empatico; del resto le creature si muoveranno solo su pareti, in quanto per spostarsi dovranno avere sempre un percorso ben delineato e senza ostacoli.

Aiutandoli nei loro passaggi ed esaudendo i loro pensieri le creature rilasceranno una Super Pittura che permetterà ad Ash di poter liberare le zone ricoperte dall’oscurità. Proprio qui che entra la grande progressione di Concrete Genie, poiché, per quanto a volte possa essere fin troppo lineare, lo studio ha inserito delle soluzioni di gameplay che vanno ad enfatizzarlo con stile.

Nel mentre che cercheremo di ridare vita alla città di Denska, saremo costretti a prestare attenzione al famoso gruppetto di bulli: qualora ci scoprissero nel bel mezzo di un dipinto, verremo presi e strattonati fino ad essere privati del nostro pennello. Per evitare il loro contatto si potranno adottare due semplici meccaniche di fuga come: chiamarli oppure seminarli attraverso i tetti, sebbene non ci siano delle grandi novità sulle fasi stealth, le sessioni action rimangono in ogni caso quelle più fondamentali.

Ash

Concrete Genie, un dipinto da incorniciare

Concrete Genie è un titolo che basa tutta la sua esperienza ludica sull’arte e sulla creatività del giocatore. Un progetto a dir poco stupendo che una volta concluso vi poterà a riprenderlo in mano per disegnare qualcosa che prima non vi era passato per la testa, stupendovi eventualmente ogni volta. L’opera di Pixelopus e affascinante e va ad esplorare alcuni concetti e tematiche di spessore che avrebbero meritato però, come già detto in precedenza, maggior attenzione. Concrete Genie e il titolo che uno si poteva aspettare e nonostante presenti alcuni difetti riesce nel suo intento, regalando al giocatore una grande esperienza ludica, colma di arte e fantasia.

Concrete Genie bulli

Valutazione di TopGamer
Concrete Genie è in grado di regalare delle grandi emozioni al giocatore, basate sull'arte e la fantasia. Un titolo dalle grandi doti artistiche che attraverso la propria forma creativa farà emergere le nostre emozioni, attraverso una storia lineare che narra la vita di un adolescente costretto a vivere nell'abbandono, nella solitudine e a venire costantemente bullizzato.
PRO
  • Gameplay divertente e con un ampia varietà
  • Comparto grafico ben realizzato con un immaginario di gioco ricco di colori
  • Interazione con i Geni divertente
CONTRO
  • Storia poco approfondita
  • Sequenze di gioco molto lineari
7.5/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
0,00/5
0 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi