DEEMO Reborn – Recensione

Dopo essere approdato prima su dispositivi mobile e poi su Switch, DEEMO fa il suo ritorno con questa rinnovata versione PlayStation 4. Ecco il nostro verdetto sulla poetica della musicalità

Scritto il 06.12.2019
da Francesco Damiani
DEEMO

Era il 2013 quando l’etichetta giapponese Unties portò su mobile per le piattaforme iOS e Android, Deemo, titolo dalla componentistica puzzle game che fin da subito ottenne un particolare successo sul mercato ludico.
Poco più tardi, in virtù proprio del successo che ottenne, la software house lo rilasciò per PlayStation Vita, andando ad includere delle funzionalità che migliorarono particolarmente l’esperienza di gioco, attribuendogli il nome di DEEMO: Last Recital, approdato poi recentemente anche su Nintendo Switch.

DEEMO

Eppure, a fronte di questi trascorsi, lo studio ha voluto portarlo nuovamente sulla console di Sony, ma col nome DEEMO Reborn; completamente rifatto in 3D, la versione rilasciata sul grande schermo sembra proprio essere qualcosa di diverso rispetto alle precedenti. Reborn porta con sé delle nuove immagini completamente rivisitate in chiave 3D tra cui ambientazioni e personaggi, oltre a dei contenuti inediti giocabili grazie all’inserimento del supporto della realtà virtuale. Gli sviluppatori hanno voluto dare un’impostazione molto differente, con una trama splendidamente profonda che con il proseguire diventa sempre più coinvolgente, inserendogli una vena di puzzle game e la possibilità di poterlo giocare in VR.

DEEMO Reborn è un rhythm game in grado di farvi immergere in un’avventura toccante ed emozionante.

Il magico mondo di Alice

Fin dai primi minuti del gioco quello che si può percepire è una dolce aura malinconica, ma oscura. La giovane bambina di nome Alice, protagonista di questa avventura, si ritrova persa in un mondo magico, dove nel profondo pozzo risiede un oscuro castello abitato da un’inquietante creature di nome DEEMO, una figura oscura che sembra ricordare quella dello Slenderman. Il nostro obiettivo consiste nel risalire insieme ad Alice l’Abisso,  ma per poterci riuscire dovremo impersonare DEEMO e suonare il pianoforte, situato sotto l’uscita.

Ogni volta che suoneremo il pianoforte le note daranno vita ad un albero posizionato sopra lo strumento che crescerà con la musica. Questo sarà l’unico mezzo che avremo per poter rendere Alice libera dall’oscurità.
La pianta reagirà con maggior vigore ogni volta che sentirà una nuova nota; la gestione della riproduzione dei brani, suddivisa per difficoltà, avrà un notevole impatto sulla crescita dell’albero e potremo procacciarcene anche dei nuovi.

DEEMO

Dovremo affrontare insieme ad Alice alcuni puzzle game altalenanti, capaci però di rendere molto vario il gameplay. Buona parte di questi saranno di una facilità immane mentre altri daranno una piacevole esperienza stimolante, proprio da vero rompicapo.

Sebbene questa modalità di puzzle game possa infastidire, scoprirete che risulterà il punto di forza che farà emergere il titolo. La storia non andrà oltre un paio d’ore circa, ma sarà comunque possibile prolungarla grazie una riproduzione e l’altra delle canzoni, che potranno essere scoperte tramite alcuni extra nella storia, ottenibili semplicemente andando a completare alcuni brani che daranno modo di essere risolti nelle aree nascoste, elementi che senz’altro permetteranno di rendere ancora più corposa l’esperienza che si sta vivendo.

A differenza delle versioni approdate in passato dove la giocabilità veniva concentrata maggiormente solo sul suonare, proprio per questo lo studio di sviluppo in questo remake ha voluto davvero cambiare il modo di giocare.

 

La musicalità nel gameplay

L’inserimento del comparto musicale in DEEMO, fin dalla sua uscita su mobile è stato un’elemento che lo ha distinto tra tanti, la selezione della canzone che si suonerà sarà capace di trascinarci in un visualizzatore che mostrerà i nostro progressi del gioco mixando perfettamente gli oggetti circostanti con alcune delle decorazioni.
Almeno questo era quello che nelle versioni passate capitava, ma questa volta a renderlo ancora più incisivo è indieto è proprio il supporto al VR, dove grazie al PlayStation Move si suoneranno le note proprio come se fossimo davanti ad un piano.

Le canzoni saranno differenti l’una dall’altra, ma per quanto differenti la modalità di gioco risulterà molto più semplice di quanto possa sembrare inizialmente. Il tutto viene gestito in maniera splendida anche all’infuori del comparto VR, dove le note suonate sulla tastiera verranno gestite attraverso il DualShock, mediante i suoi tasti.
Per quanto il DualShock possa apparire decisamente più semplificato rispetto al VR, vi accorgerete che anche con la modalità Facile la riproduzione dei brani non sarà al quanto semplificata, proprio per via dell’utilizzo dei tasti che vi appariranno sullo schermo. Un aspetto che rende ancora più piacevole l’opera riguarda per l’appunto la colonna sonora: non presenterà delle hit note, ma sarà capace di variare e rendere felice chiunque. Ogni canzone è contenuta in una raccolta di sessanta brani, tutti completamente curati in modo maniacale e con una struttura ritmica diversa l’un l’altra; si potranno suonare brani dal genere J-pop a quello coreano.

Forse sarebbe stato interessante l’inserimento di un DLC al lancio che arricchisse ancor di più la raccolta della canzoni presenti nel gioco.

DEEMO

DEEMO Reborn – Un titolo dalle mille risorse

Scoprirete presto che DEEMO Reborn non si limiterà soltanto a farvi calare nei panni di un’artista, il cui compito consisterà nel suonare ogni canzone in possesso; sarà anche in grado di farvi immergere in una storia profonda, divertente ed emozionante. Ambientato in un mondo 3D colmo di oscurità che potrà essere sconfitta solo grazie alla musicalità delle canzoni. Un’esperienza ludica musicale meravigliosa che sicuramente vi farà uscire fuori dai classici schemi a cui si è abituati. Questo non lo rende un titolo impeccabile, dato che sarebbe stato bello poter vedere alcuni scenari più reattivi e un po’ ricchi di effetti, soprattutto in alcune delle sequenze ritmate.

Ad ogni modo, resta comunque un titolo da provare al cui prezzo di 39,99€, se amanti del genere, varrà la pena di avere nella propria collezione.

Valutazione di TopGamer
DEEMO Reborn, il titolo prodotto da Unties approda su PlayStation 4, dopo le precedenti versioni per Mobile e Switch. Reborn, sarà in grado di far immergere in un'avventura grafica in 3D dove la musica sarà la nostra e unica alleata per sconfiggere l'oscurità. Un'esperienza non impeccabile, ma sicuramente peculiare e caratteristica; da provare.
PRO
  • Storia profonda e toccante
  • Gameplay rinnovato
  • Sezione VR ottimizzata e ben gestita
CONTRO
  • Sequenze di gioco prive di effetti e poco ritmate
  • Longevità un po' scarsa
  • Difficoltà del gioco altalenante
8/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
0,00/5
0 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi