Disgaea 4 Complete+ – Recensione

Un classico J-RPG che unisce il demenziale e l'humor a momenti di non poca profondità. Ecco il nostro verdetto

Scritto il 09.11.2019
da Andrea Giuliani
Disgaea 4 Complete+ - Recensione

La saga di Disgaea ha reso Nippon Ichi Software uno degli studi di riferimento per gli amanti dei J-RPG strategici a turni. I titoli della serie si sono infatti sempre contraddistinti da storie dal forte taglio umoristico al limite del nonsense, ma con un gameplay profondo e ricco di sfaccettature in grado di soddisfare gli amanti del ragionamento e della pianificazione.

Negli ultimi tempi abbiamo visto alcuni capitoli tornare con porting per le attuali console; tra questi troviamo anche Disgaea 4 Complete+, titolo uscito originariamente su PlayStation 3 nel 2011 e riproposto nel 2014 su PlayStation Vita.

Questa volta invece si tratta di un porting per Nintendo Switch e PlayStation 4; quest’ultima la versione che abbiamo provato in questa recensione.

Non toccare i miei pinguini!

Le storie dei vari Disgaea si sono sempre contraddistinte per un umorismo estremo, e Disgaea 4 Complete+ non fa di certo eccezione… anzi. Le vicende vedono come protagonista Valvatorez, un vampiro un tempo temuto da tutti ma che con il passare dei secoli ha perso gran parte dei suoi poteri sia a causa della “modernizzazione” dell’uomo, che ha smesso di credere nelle creature dell’oscurità, sia per il fatto di aver smesso di bere sangue umano per una promessa fatta ad una donna.

Valvatorez infatti aveva giurato di non berne più fino a quando non fosse riuscito a spaventare la donna, ma questa morì improvvisamente rendendo di fatto impossibile la buona riuscita dell’impresa. Un vampiro, tuttavia, non si rimangia mai la parola, e Valvatorez ha deciso quindi di rinunciare al sangue umano sostituendolo con… le sardine.

Se questo incipit non fosse già abbastanza strano di suo, la situazione peggiora (o migliora, a seconda di come volete vederla) quando Valvatorez e il suo fedele licantropo Fenrich si ritrovano relegati ai margini della società del Netherworld, il regno delle creature oscure, e costretti a lavorare come addestratori di Prinny, i “pinguini demoniaci” in cui si reincarnano le anime dei peccatori umani.

Nonostante il lavoro umiliante per quello che una volta era uno dei vampiri più potenti, Valvatorez prende a cuore il destino dei Prinny, e quando il governo decide di sterminarli per un problema di sovraffollamento inizia una vera e propria rivoluzione con l’obiettivo di rovesciare lo stato e salvare i suoi fedeli pinguini.

Gli eventi prendono una diversa piega e ben presto Valvatorez si ritrova coinvolto in una cospirazione molto più grande del semplice sterminio dei Prinny, toccando anche temi abbastanza seri e che fanno riflettere tra una battuta demenziale e una situazione assurda.

Disgaea 4 screenshot

Pensare prima di agire

Nel corso dell’avventura Valvatorez verrà affiancato da diversi comprimari; considerato che Disgaea 4 Complete+ comprende tutte le espansioni rilasciate nel corso del tempo sono presenti anche diversi eroi non presenti nella versione “originale”, facendo arrivare il cast a ben oltre 30 personaggi da utilizzare in battaglia.

Partendo dall’hub centrale dove è possibile visitare i negozi per acquistare armi, equipaggiamento, tecniche speciali e altro si può accedere a diversi portali che portano sul campo di battaglia, ed è qui che Disgaea 4 Complete+ entra nel vivo dell’azione. In ogni area dovremo eliminare tutte le truppe nemiche; per riuscire dovremo per prima cosa pianificare nel dettaglio ogni turno.

Ogni personaggio ha un determinato range d’azione in cui può muoversi e attaccare e, naturalmente, oltre agli attacchi base si possono anche sfruttare tecniche speciali e perfino attacchi di squadra, rendendo quindi fondamentale posizionare correttamente le truppe per poter accedere a queste particolari mosse. Il posizionamento viene influenzato anche dalla stessa mappa di gioco: se i nemici sono su delle alture, per raggiungerle si possono “impilare” i personaggi in vere e proprie torri così da raggiungere posti altrimenti inaccessibili, oppure raccogliere e lanciare un compagno per farlo avvicinare all’avversario.

Sul terreno possono inoltre essere presenti dei blocchi che applicano diversi bonus o malus in determinati spazi, per cui anche spostare questi blocchi (o romperli per estendere l’effetto a tutto il campo) diventa parte della strategia, fondamentale in alcuni scenari.

A tutto questo si aggiungono altre meccaniche che variano a seconda del personaggio o dell’arma utilizzata; anche dopo diverse ore di gioco si possono scoprire nuove tecniche o strategie più complesse e dagli effetti sempre più devastanti.

Disgaea 4 Complete+ battle

Disgaea 4 Complete+: per molti, ma non per tutti

Disgaea 4 Complete+ offre un quantitativo di contenuti semplicemente enorme e per completare la storia principale e le numerose attività secondarie potete tranquillamente superare anche le 100 ore di gioco, ma lo “scoglio” da superare non è indifferente.

Se non siete abituati a questa tipologia di giochi, l’impatto iniziale può essere spaesante e portare ad un senso di frustrazione e “overdose” di contenuti e nozioni di gameplay che potrebbe spingervi ad abbandonarlo dopo poche missioni. Se riuscite però a resistere e vi applicate a fondo con pazienza scoprirete un gioco in grado di regalare grandi soddisfazioni a livello di gameplay e anche qualche risata con la sua assurda storia.

Un altro “difetto” di Disgaea 4 Complete+ è il fatto di essere sostanzialmente lo stesso identico titolo uscito su PlayStation Vita; se avete già giocato la precedente versione non ci sono veri motivi per cui dovreste ricominciare nuovamente l’avventura.

Non sono uscite infatti nuove espansioni dal 2014 e le uniche novità presenti sono un sistema di autosalvataggio alla fine delle missioni e un comparto tecnico migliorato in full HD a 1080p, ma considerato lo stile anime e caricaturale alla fine la differenza si nota marginalmente rispetto al passato.

Ultima nota, infine, riguardo la localizzazione: Disgaea 4 Complete+ purtroppo dispone unicamente di testi in inglese; considerata la quantità enorme di quelli presenti, se non avete dimestichezza con la lingua potreste avere qualche problema.

Total Damage

Valutazione di TopGamer
Disgaea 4 Complete+ è un titolo ricco di contenuti, caratterizzato da un gameplay strategico profondo e una storia che alterna fasi demenziali ad altre più riflessive.
Se avete giocato la versione per PlayStation Vita del 2014 non ci sono nuovi contenuti che giustifichino l'acquisto anche di questa Complete+, mentre se vi avvicinate per la prima volta alla serie può essere un buon punto di partenza... sempre se riuscite a resistere alla impressionante mole di informazioni e meccaniche che possono scoraggiare i meno pazienti.

Se affrontato con il giusto spirito, tuttavia, Disgaea 4 Complete+ saprà regalarvi più di una soddisfazione.
PRO
  • Decine (se non centinaia) di ore di gioco
  • Una storia carica di humor ma anche di momenti di riflessione
  • Gameplay strategico, profondo e vario
CONTRO
  • Se avete già giocato la versione PS Vita non ci sono nuovi contenuti che giustifichino l'acquisto
  • Richiede molta pazienza per assimilare tutte le meccaniche
  • I testi unicamente in inglese possono essere un problema se non avete dimestichezza con la lingua
8/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
4,00/5
1 voti
Vota tu
1 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 5
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi