LEGO DC Super-Villains – Recensione

LEGO DC Super-Villains è un'esplosione di divertimento e azione, tra i molteplici personaggi del mondo DC ed una improbabile amicizia.

Scritto il 27.10.2018
da Carlo "Mad_Sound" Apuzzo
LEGO DC Super-Villains - Recensione

Mattoncini alla riscossa

Dopo una lunga pausa dal mondo fatto di mattoncini, dovuta esclusivamente ad una sempre più frequente carenza di tempo che ad un disinteresse per la serie, riprendo felice a vestire i panni di cattivi e villani in LEGO DC Super-Villains. L’assalto dei briganti alla fortezza della giustizia sarà imponente e ricco di sorprese.

Lego Dc Super-Villains, scena di gioco

Io, super cattivo

Ho sempre seguito e giocato i titoli appartenenti alla vita in miniatura dei LEGO: li ho sempre trovati divertenti, con una storia tutta da seguire e ricchi di longevità e puzzle da risolvere. Mi ci sono trovato così bene che mi ero ripromesso di giocarli tutti, salva fatta eccezione per quelli che avessero narrato storie di film che ancora non avevo visto, onde rivelare contenuti ancora a me ignoti.

Ero troppo ghiotto della buona dose di felicità che ricevevo che lasciarli nel “backlog” sarebbe stato un maltolto, per il mio benessere e per la mia carriera videoludica.
Pian piano, tempo permettendo, lì ho recuperati quasi tutti, vestendo spesso abiti da supereroe. In questa nuova avventura LEGO indosso per la prima volta la maschera da cattivo e, a dirla tutta, la cosa non mi è dispiaciuta.

L’intreccio narrativo che propone il gioco è di tutto rispetto: a ridosso di una città già vista ma immortale per fascino e mistero, Gotham City sarà assediata ancora una volta da nemici storici e nuove leve che faranno di tutto per impadronirsene. Ma la sola città di Gotham non sarà l’unico problema, come non lo sarà in realtà la folta schiera di nemici visti e rivisti che per l’ennesima volta tenteranno di creare caos e scompiglio. No, LEGO DC Super-Villains è molto di più, e quelli che sono stati cattivi per una vita saranno, di riflesso, i buoni della presente avventura. Il Sindacato del Crimine, un’unione di valorosi e coraggiosi combattenti, farà la sua comparsa sul pianeta Terra camuffando le loro reali intenzioni dietro la “strana” scomparsa della Justice League.

Il vero motivo che ha portato la finta alleanza al nostro cospetto e che li spinge a muoversi tra maschere e falsi miti agli occhi di cittadini ignari è un compito che spetta a noi scoprire, ed è qui che facciamo la nostra comparsa, nelle vesti di un cattivo tutto da scoprire e dalle innumerevoli risorse.

Lego Dc Super-Villains, la personalizzazione

A mio piacimento

Non ricordo di aver visto una situazione del genere nei titoli precedenti, a patto che non si tratti di una feature aggiunta negli ultimi capitoli più recenti, ma in LEGO DC Super-Villains avremo la possibilità di creare fin da subito il nostro malvagio e di rendere il suo aspetto quanto più terrificante ed unico possibile .

Ad affiancare le imprese dei più noti malvagi che il mondo DC abbia mai visto, ci sarà il nostro buon gusto e una vasta personalizzazione del personaggio, che spazia dal semplice aspetto somatico fino ad arrivare a vestiti, gadget e, attenzione, allo stile di combattimento. Se preferiamo un effetto catastrofico rispetto ad un altro mentre riduciamo in mattoncini i nostri avversari, saremo liberi di sceglierlo, di sceglierne il colore e di impostare l’abilità che più si addice al nostro stile di gioco.

Questa scelta degli sviluppatori, che ben si accomuna all’ambiente di gioco, dona al giocatore una propria identità ed un proprio marchio nell’avventura, impostando una tattica in continua evoluzione che si fonde perfettamente con i personaggi principali dell’universo DC.

Lego Dc Super-Villains, il Joker

Squadra che vince non si cambia

LEGO DC Super-Villains, come i predecessori titoli LEGO ambientati nell’universo dei supereroi e dei super malvagi, mette nelle mani del giocatore un roster di personaggi davvero notevole, enorme ad essere precisi, per rendere quanto più gratificante la nostra avventura. I personaggi a disposizione, dei quali prendiamo possesso durante le varie missioni, variano di continuo amalgamandosi in modo eccelso all’ambiente di gioco, vario e multiforme, in segno di uno studio da parte del team di tutto rispetto.

I cattivi formano una squadra ben allineata e sinergica, grazie all’attenta valutazione che gli sviluppatori hanno riservato a ciascuno di essi. Infatti, ogni personaggio gode di un proprio stile di combattimento che si fonde perfettamente con la sua natura, tracciando una fedeltà nel riprodurre le abilità dei volti noti dei protagonisti che non ha nulla di scontato, impostando una delicata attenzione a movimenti, attacchi ed emote durante le pause di gioco.

La figura di team nell’ambiente di gioco si mostra un elemento fondamentale per proseguire la storia, creando una iterazione con gli scenari davvero caratteristica: cambiare personaggio risulta piacevole oltre che necessario, permettendo una varietà di gioco che migliora senza dubbio l’esperienza complessiva e al tempo stesso dimostra una attenta analisi del gameplay, cosa che potrebbe risultare banale vista la natura del titolo ma che nei fatti mostra i denti anche a giochi più blasonati.

L’abilità del giocatore nell’osservare e valutare l’area circostante è sollecitata di continuo, celando la via per proseguire la campagna non solo dietro il vasto cumulo di mattoncini di cui si forma l’area interessata ma soprattutto all’ombra dei personaggi con i quali interagiremo, le cui abilità saranno la vera Chiave di Volta per risolvere gli enigmi più complessi.

Uno dei punti forza del titolo, che è alla base di ciascun capitolo della serie LEGO, è l’enorme mole di contenuti messi a nostra disposizione: oltre ad un ambiente quasi del tutto distruttibile attraverso i quali ottenere dei mattoncini utilizzati come sorta di valuta in-game, LEGO DC Super-Villains offre puzzle, ricerca di collezionabili, quest secondarie ed una rigiocabilità di tutto rispetto, grazie alla modalità “partita libera” che consente di ritornare sugli scenari di gioco con personaggi nuovi che grazie ai loro poteri apriranno nuove attività di gioco.

Lego Dc Super-Villains, un Pianeta

LEGO, un prodotto per tutti

Nei capitoli precedenti della serie LEGO ho sempre vissuto una storia stand-alone del tutto matura, essendo l’unico proprietario della sessione di gioco. A distanza di anni, con dei figli con i quali condividere le mie passioni, ho valutato attentamente l’idea di non proporre solo a me stesso la buona occasione di divertirmi, offrendo ad un pubblico meno adulto la mia stessa esperienza, vista la natura del titolo.

Sappiamo tutti che le costruzioni LEGO riscuotono un forte successo tra adulti e bambini, ma chiedersi se un gioco avrebbe sortito lo stesso effetto in due fasce di soggetti così ben distinti era la domanda che più mi interessava. E questa ha trovato subito delle risposte.

Classificato con PEGI 7 e pertanto rivolto ad un pubblico decisamente giovane, ho lascito tra le mani di mia figlia le sorti di questa battaglia, sempre attenta alle varie sessioni di gioco nelle quali mi cimentavo.

Dopo un lento inizio volto ad apprendere le varie modalità di combattimento e di solving puzzle, Lego DC Super-Villains ha saputo rapire positivamente l’interesse di una bambina con la passione per i videogiochi, generando un naturale attaccamento al titolo, frutto di uno stile di gioco semplice, divertente e di una grafica accomodante anche agli occhi di un bambino che però non tralascia alcuna cura nei dettagli.

Il connubio perfetto tra sano divertimento e videogioco, due termini non sempre in sintonia tra loro, trovano contezza in LEGO DC Super-Villains, unendo senza alcuna forzatura due generazioni distanti ma vicine al tempo stesso, legate dallo stesso filo conduttore.

Lego Dc Super-Villains, gameplay

Il gameplay

Il gioco tiene fede all’ottimo gameplay visto nella serie, consentendo a chi lo gioca di avere un feeling innato con i personaggi, le combo e l’opera in generale. Le diverse combinazioni con le quali è possibile affrontare il titolo ed i nemici si inseriscono perfettamente nel mosaico finale, mostrando un prodotto dalle enormi potenzialità e da una versatilità che molti giochi più rinomati potrebbero non avere.

Nel gioco non saremo solo intenti a sconfiggere le frequenti orde di cattivi ma dovremmo compiere più azioni dedicate che alternano positivamente le sessioni di combattimento a quelle di logica. L’ambiente offre il giusto compromesso a tutte le varianti non risultando mai noioso, lasciando addirittura lo spazio a divertenti intermezzi che ampliano la narrativa e regalano un piacevole stop all’azione.

Per quanto non necessaria, la modalità co-op prevista dal titolo stona, a malincuore, con l’intera opera videoludica: assolutamente da migliorare. Giocare in due risulta decisamente faticoso, non per la natura della modalità in sé ma per la cattiva gestione delle camere di gioco. La funzione cooperativa, infatti, separa fin da subito lo schermo disponendo in una modalità split screen verticale i due ambienti di gioco, anche se questi in realtà appartengono alla stesso scenario.

Trattandosi comunque di una area abbastanza capiente per entrambi i giocatori, non ho trovato motivo logico per separare gli stessi, anche se questi sono vicini tra loro. Lo split screen, di fatto, dovrebbe entrare in funzione soltanto qualora sia necessario separare i personaggi, cosa che in questo caso può esserci vista la varietà di azioni richieste per proseguire la story line. La funzione, però, così come concepita, risulta confusionaria e la mappa appare poco chiara e precisa, rendendo praticamente inutile o poco coinvolgente la cooperazione, facendo desistere facilmente l’alleato ad accompagnare il suo amico nell’avventura. Un vero peccato.

Un’altra nota da sistemare in questa quasi perfetta sinfonia è la natura delle quest secondarie: la loro presenza volge unicamente nel dare al giocatore maggiori punti LEGO, utilissimi per sbloccare i personaggi, ed a raccogliere mattoncini d’oro, dei collezionabili presenti anche nella campagna in singolo. A mio avviso, stare dietro a questo genere di attività può risultare poco attraente per diverse tipologie di giocatori, soprattutto se teniamo presente la fascia di pubblico alla quale si rivolge principalmente il titolo.

Sfruttando la potente narrativa che il mondo dei super eroi possiede e trasmette a grandi e piccini, tornerebbe sicuramente più utile ed affascinante sfruttare diversamente le missioni secondarie in modo da approfondire i personaggi e le loro vite, buoni o cattivi che siano, creando dei brevi racconti per approfondire storie e retroscena di un universo vasto e dal suo intramontabile charme mediatico.

Lego Dc Super-Villains, alleanza

L’universo DC

La strabiliante formula vincente che racchiude LEGO DC Super-Villains non è frutto delle sole regole che ho appena descritto, ma anche di una fusione di pianeti ed universi legata ai mille volti dei personaggi presenti nell’universo DC che consente un continuo cambiamento di scenario a ridosso della natura del soggetto che interpretiamo. Ed ecco che come per magia ci ritroveremo a passeggiare tra Metropolis, Gotham City e le sue prigioni, volare nello spazio senza confini e ad evadere tra Pianeti in fiamme ed amazzoni infuriate. Tutti rigorosamente ben costruiti, nella semplice quanto complessa tecnica di costruzione alla quale il marchio LEGO ci ha abituati.

I super eroi ed i super cattivi saranno i protagonisti indiscussi di questa nuova avventura. LEGO DC Super-Villains ha saputo unire al fascino dei buoni il carisma e l’arroganza di un team malvagio che per nulla intende cedere il passo ad una squadra improvvisata di malfattori e farabutti. Il bene ed il male si uniscono per difendere, a proprio modo, tutto ciò che di buono e cattivo abbiamo assistito in questi anni da parte di DC Comics. Uniti per convenienza, la compagnia dei cattivi saprà regalarvi indiscutibili ore di divertimento, colpi di scena ed un’avventura mozzafiato alla ricerca di un antico manufatto, tutto condito con una soundtrack davvero notevole. La versione Deluxe, quella provata dal sottoscritto, aggiunge 4 pacchetti personaggi e 6 nuovi livelli che approfondiscono ulteriormente le vicende dei nostri eroi.

Valutazione di TopGamer
L'amabile mondo LEGO espande il proprio universo nel campo videoludico da diverso tempo e con LEGO DC Super-Villains viene inserito un altro "mattone" in un indistruttibile castello di divertimento. I super cattivi affronteranno una nuova minaccia che non apparterrà ai comuni eroi affrontati fino ad ora, siglando una temporanea ma strategica resa con la Justice League.
PRO
  • Animazioni egregie
  • Storia ben costruita
  • Elevata personalizzazione del personaggio
  • Tante attività da svolgere
  • Carisma unico
CONTRO
  • Modalità co-op da sistemare
  • Bug e Freeze saltuari
  • Quest secondarie poco coinvolgenti
9/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
1,00/5
1 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi