Marvel’s Spider-Man: La Rapina – Recensione

Il primo DLC fa da apripista al season pass "La Città non dorme mai". Missione riuscita per Insomniac Games!

Scritto il 25.10.2018
da Patrizio Coccia
Marvel's Spider-Man: La Rapina - Recensione

Buona la prima per Insomniac Games

Marvel’s Spider-Man (qui la nostra recensione) è stato letteralmente un successo. Insomniac Games ha dimostrato come sia maturata sotto molti aspetti, in primis quello di essere capace di sviluppare una storyline forte, matura, ricca di azione e, soprattutto, originale. Il pericolo più grande forse era proprio quello che, nell’immaginario creato dalla software house, i personaggi sarebbero potuti essere snaturati. Questo fortunatamente non è avvenuto, anzi, ci sono state alcune reinterpretazioni ben strutturate, motivate e coerenti con l’esperienza di gioco. A distanza di tempo, dunque, ecco l’esordio del season pass “La Città non dorme mai”, grazie al primo episodio intitolato “La Rapina”. In questo contenuto aggiuntivo farete la conoscenza di Felicia Hardy o, se preferite, Black Cat. La sensuale, imprevedibile e sfacciata Gatta Nera sarà la comprimaria di Spider-Man in questa avventura, sicuramente non ricca dal punto di vista della longevità, ma molto piena per quanto concerne le attività ludiche che propone. Una storia piacevole che viene narrata senza particolari acuti, ma che allo stesso tempo intrattiene il fruitore avvolgendolo in una ragnatela di cui conosciamo solamente una parte. Come punto di partenza non è niente male, ma allo stesso tempo si è osato poco, senza discostare il tutto dal titolo principale. Con questo non stiamo dicendo che non ci sia punto d’incontro fra le due vicende, ma ciò viene unito, oltre dalle meccaniche che già conosciamo, unicamente dal comparto narrativo.

Marvel's Spider-Man: La Rapina - Black Cat e Spidey

Ragni e Gatti

Come avete potuto vedere nella storia principale di Marvel’s Spider-Man, in una delle attività farete una prima conoscenza, seppur non fisica, di Black Cat. Saprete che è tornata al crimine dopo una lunga sosta, tuttavia le motivazioni che si celano dietro questa scelta sono avvolte nel mistero. In questo DLC scoprirete cosa sta spingendo la Gatta Nera ad agire e, soprattutto, farete la conoscenza di cosa è avvenuto nei precedenti incontri tra Peter e Felicia. Partiamo col dire che il tutto inizia con Spider-Man intento a sventare i piani della gattina che, a sua volta, sta interferendo con quelli di Hammerhead, capo di un gruppo mafioso molto aggressivo e pericoloso. In perfetto stile del videogame, i dialoghi riescono sempre a intrattenere, rispecchiando appieno la personalità dei vari personaggi. Dato che il contenuto aggiuntivo è prettamente incentrato su Felicia, è giusto approfondire il character in modo più avanzato: come nei fumetti, la sua figura resta sempre molto ambigua, nascondendo i suoi loschi piani dietro a belle parole e un fisico mozzafiato che farebbe distrarre qualunque uomo.

La trama generale del DLC La Rapina non ci mette tanto a decollare, anzi. L’inizio è abbastanza movimentato. Purtroppo, però, appena la questione comincia a farsi seria il tutto viene brutalmente interrotto, lasciandovi con il fiato sospeso. Dal punto di vista narrativo questo contenuto aggiuntivo non fa altro che rimarcare la forza di Insomniac Games di creare, specialmente in questo Marvel’s Spider-Man, una storia ricca di pathos, in grado di coinvolgere in maniera completa l’utente, immedesimandolo nelle emozioni provate dal protagonista. Peccato, appunto, per la scelta di chiudere troppo in fretta. Sebbene il tutto sia l’introduzione di una storia più grande, aver concluso con una tale rapidità non ci ha permesso di immagazzinare bene gli avvenimenti, lasciandoci molto perplessi.

Marvel's Spider-Man: La Rapina - Black Cat

Cosa aspettarsi

Il DLC è completamente slegato dal gioco principale, sebbene la mappa di Manhattan sia rimasta invariata. Per accedervi, infatti, dovrete avviare la partita ed entrare nel menu di gioco, selezionando l’apposito slot introdotto con il nuovo aggiornamento. L’avventura si svolgerà totalmente in notturna e, sebbene la location non cambi, varieranno i compiti da svolgere. Dite addio alle basi, ai laboratori di Harry e tanto altro. Adesso avrete le sfide di Screwball, vecchia conoscenza dell’avventura principale, le quali vanno a sostituire quelle di Taskmaster. Non pensate che si tratti di un semplice copia e incolla di vecchie missioni, le nuove attività variano molto dal punto di vista ludico e offrono spunti davvero interessanti. Tuttavia il gameplay ripropone la stessa formula offerta dal videogame, tranne per alcuni piccoli dettagli che arricchiscono l’ecosistema generale. Per prima cosa, è stato introdotto un nuovo tipo di nemico, dando così un ulteriore tocco di differenziazione agli scontri, secondo l’aggressività degli avversari adesso aumentata, rendendo più ostiche le battaglie e obbligando il giocatore a impegnarsi leggermente di più, soprattutto nello schivare i colpi da arma da fuoco.

Anche le fasi stealth sono rimaste invariate, seppur fruite in ambienti con un level design ben ideato e ispirato, con spunti che offrono anche diversi tipi di manovre. Questa meccanica potrà essere comunque superata, se preferirete gettarvi nella mischia potrete farlo senza problemi, a patto però di essere pronti ad essere sommersi da un numero elevato di nemici. La padronanza del sistema di combattimento farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, non pensate di affrontare La Rapina senza il dovuto allenamento. L’intelligenza artificiale è stata migliorata, adesso non riuscirete a superare le guardie in totale tranquillità; dovrete quindi prestare sempre molta attenzione. Il DLC migliora la mira su quelle piccole sbavature dell’avventura principale, ma nonostante questo continua a far forza sui punti cardine che hanno reso Marvel’s Spider-Man il gioco osannato dalla critica: ovvero il mix perfetto tra sceneggiatura e azione. Entrambe le qualità possono tranquillamente farvi dimenticare di un’esigua longevità, ma che può comunque arrivare, se calcolate le varie attività secondarie, intorno alle 4 ore. Ci saranno inoltre nuovi crimini nei quartieri, alcuni che dovranno essere affrontati con un approccio totalmente diverso rispetto al passato. Dulcis in fundo sono stati aggiunti anche tre nuovi costumi, ma che non donano nulla dal punto di vista ludico come nuovi poteri o abilità, ma assumono un compito prettamente estetico. Al contrario delle missioni di Screwball, questi potranno essere riportati nel gioco principale.

Marvel's Spider-Man: La Rapina - Il primo DLC

In conclusione possiamo dire che Marvel’s Spider-Man – La Rapina, è il miglior modo per cominciare una nuova avventura. Al netto di qualche piccola sbavatura, l’esperienza offerta dal contenuto aggiuntivo ci è parsa in linea con quanto offerto in precedenza, senza infamia e senza lode. Chi è rimasto rapito dallo scontro contro i Sinistri Sei, rimarrà intrattenuto anche da questo contenuto aggiuntivo. Sebbene in questa recensione abbiamo martellato più volte sulla longevità di questo DLC, c’è da premiare la capacità di Insomniac Games di aver strutturato la storia per fare in modo che agli appassionati resti un nodo in gola almeno fino alla pubblicazione di Territori Contesi, ulteriore introduzione che arriverà nel corso del mese di novembre. Sicuramente La Rapina non offre nessuno spunto ludico che già non troviate nel titolo completo, ma vestire i panni dell’Uomo Ragno non è mai abbastanza. Il primo passo per noi è azzeccato, e vedendo come è partito il tutto non ci stupiremo di certo che già il prossimo capitolo sia qualitativamente superiore. Peter Parker e Felicia Hardy sono assolutamente una coppia che scoppia; speriamo che Mary Jane non sia gelosa.

Valutazione di TopGamer
Marvel's Spider-Man - La Rapina è un DLC degno di nota, che si farà certamente amare da tutti gli appassionati dell'Uomo Ragno. Peter e Felicia formano una coppia affine; ne vedremo sicuramente delle belle.
PRO
  • Sceneggiatura potente
  • Ottimi spunti narrativi
  • Sono state introdotte nuove attività
CONTRO
  • Poco longevo
  • Si poteva osare qualcosa in più
7.5/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
4,50/5
2 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi