Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione

Microsoft Flight Simulator: Introduzione Direttamente dai ragazzi di Asobo, gli stessi di A Plauge Tale: Innocence, arriva sui nostri PC il più importante e imponente simulatore di volo mai realizzato fino ad oggi in chiave “gaming”: Microsoft Flight Simulator 2020. Non è il primo titolo basato sulla simulazione del volo, in quanto la stessa Microsoft ha da […]

Scritto il 26.08.2020
da Antonio Facchini

Microsoft Flight Simulator: Introduzione

Direttamente dai ragazzi di Asobo, gli stessi di A Plauge Tale: Innocence, arriva sui nostri PC il più importante e imponente simulatore di volo mai realizzato fino ad oggi in chiave “gaming”: Microsoft Flight Simulator 2020.

Non è il primo titolo basato sulla simulazione del volo, in quanto la stessa Microsoft ha da sempre creduto nel progetto, sin dal lontano 1982, quando pubblicò il primo Flight Simulator, per poi arrivare all’edizione che precede questa, Flight Simulator X (2006), che costituisce il punto di partenza del progetto oggetto di questa recensione.

Parliamo di un puro simulatore di volo. Niente di più e niente di meno. Un simulatore che vi metterà in cabina di pilotaggio nei vari aereomobili disponibili, a seconda della versione (Standard o Premium Edition), e consentirà di apprendere le nozioni base e non solo del volo, sia in ambito commerciale che in quello amatoriale. La grandezza di questo titolo inoltre non solo vi permetterà di pilotare aerei di linea, ma vi consentirà di poter sorvolare le città di tutto il mondo a pochi metri d’altitudine, con una cura per i dettagli (non per tutte le città, ovviamente) che raggiunge vette impensabili fino a qualche tempo fa.

Ovviamente il menù, ben strutturato e decisamente intuitivo, consentirà ai piloti virtuali, anche ai più inesperti, di poter prendere confidenza con il mezzo durante le fasi cruciali di un volo: controllo prima del volo, rullaggio, decollo, velocità di crociera e naturalmente atterraggio.

Partirete subito con un “semplice” Cesna per i primi voli, fino ad arrivare a velivoli ben più complessi nelle loro meccaniche. La preparazione al decollo e ai viaggi risulterà più articolata e complessa in base al velivolo che sceglierete.

E per finire, un sistema di conteggio delle ore di volo vi consentirà di aumentare la vostra “esperienza” dei cieli, e potrete anche sbloccare man mano altri velivoli.
Il tutto sarà impreziosito dal dettaglio dell’intero mondo, inteso come pianeta Terra, che sarà aggiornato in tempo reale, sia per quanto riguarda il meteo che i voli di linea che in quel momento preciso staranno sorvolando una data area nella realtà. Un aspetto di certo da non trascurare che consente un’esperienza immersiva e assolutamente unica.

Ovviamente i parametri legati sopratutto al meteo costituiranno una grossa prova di forza e di conoscenza del volo per i “piloti virtuali”; potrete allenarvi in tutto questo, incluso il modo in cui si affrontano diverse situazioni climatiche non favorevoli, portando a termine le varie missioni che aiuteranno l’utente nell’affrontare situazioni meteorologiche avverse.

Importanti sono anche le comunicazioni via radio, che con le dovute opzioni potrete disattivare o meno, ma la comunicazione con le varie torri di controllo darà maggiori dettagli su quota, velocità e direzione che dovrete seguire per rispettare il vostro piano di volo.

Ora, un appunto non banale sulla grafica, che in questo titolo puramente simulativo incide sul gioco in sé, ricreando minuziosamente i velivoli sia esternamente che all’interno della cabina, raffigurando, di fatto, tutti i comandi  presenti sui velivoli reali.

Micorosft Flight Simulator 2020 è dunque un puro simulatore che, a seconda dell’approccio con cui l’utente intende volare, può ottenere una percentuale che si avvicina alla simulazione quasi perfetta al 100% (per la quale manca ancora qualcosa), ma si può scegliere di godersi il titolo anche solo a livello amatoriale, e qui la IA vi aiuterà, e di molto, durante la vostra esperienza.

Ultima nota a conclusione di questa introduzione: Microsoft Flight Simulator 2020 è disponibile “gratuitamente” se si possiede un abbonamento attivo a GamePass su PC. Successivamente, il titolo verrà pubblicato per la prossima generazione di console Xbox Series X.

Meccaniche e gameplay

Come già detto sopra, per descrivere tecnicamente il titolo Microsoft Flight Simulator 2020 analizzeremo i punti cruciali e fondamentali su cui si basa l’intero titolo.
Per ricreare il concetto di simulazione, lo studio in primis ha lavorato sulla grafica, che diventa uno dei punti di svolta dell’intera esperienza ludica: l’impianto grafico risulta infatti funzionale e innovativo, ma sopratutto lo è la mappatura del mondo intero utilizzando le mappe di Bing. Oltre alla grafica, fattore marcato nel titolo sono le condizioni meteorologiche e il traffico aereo in tempo reale, che sono quanto di più vicino all’esperienza simulativa più realistica che si possa ottenere in questo momento.

Menu e Tutorial

Questi tutorial non sono totalmente esplicativi: presuppongono comunque un livello di conoscenza del volo, il che significa che, in sua mancanza, dovrete affidarvi, almeno per le battute iniziali, alla IA, che vi farà capire in che modo volare e come effettuare i passaggi richiesti. Sebbene i tutorial dicano quali pulsanti premere, a volte non danno semplici istruzioni: spesso si riceve una lista di controllo per completare ogni tutorial, ma a volte non viene detto di preciso come spuntarli, ma viene data solo una vaga istruzione. Questo può essere fonte di confusione e frustrante all’inizio, ma essendo appunto un simulatore molti comandi dovranno essere imparati quasi da soli, e ciò significa che dovrete approfondire il menu delle impostazioni, dove potrete settare i pulsanti di comando a tvostro piacimento sulla tastiera.

Percorrendo comunque tutte le fasi di tutorial (consigliato), sarete pronti per volare e impazienti di partire. Tuttavia, l’apprendimento non finisce qui: una volta stabilito il programma di volo (è possibile decollare e atterrare praticamente in qualsiasi aeroporto del mondo), potrete scegliere il vostro aereo. Ognuno è meticolosamente replicato nel titolo, il che significa che ogni cabina di pilotaggio e gli strumenti che utilizza sono diversi in base al velivolo utilizzato. Ciò significa, quindi, che bisognerà imparare di nuovo molte cose, ogni volta che cambierete aereomobile.

Per riepilogare, Microsoft Flight Simulator offre altri sette corsi di formazione, tra cui alcuni basati sulle altitudini, altri sul corretto utilizzo degli strumenti, sul decollo e sul volo livellato, sull’atterraggio, il modello di traffico, il primo volo in solitaria, la navigazione e la prima navigazione in solitaria. La durata media del volo di queste classi è di circa 11 minuti.

Nella versione Standard avrete a disposizione un “pacchetto” di velivoli che include: tre turboelica, tre aerei di linea, due jet e ventidue eliche e per finire l’enorme Boeing 747.

Microsoft Flight Simulator fornisce diversi angoli di ripresa a 360° dell’aereo, incluse la vista dall’abitacolo e la vista esterna. Sebbene la visuale della cabina di pilotaggio consenta di pilotare un aereo attraverso la prospettiva di un pilota, permettendo una immersione in “simulazione mood”, questo è un angolo tutt’altro che ideale a causa del cruscotto che blocca la tua visuale. La vista esterna, d’altra parte, offre una visuale ammaliante e senza ostacoli del mondo che vi circonda, il che offre vantaggi visivi su come operare e far atterrare al meglio l’aereo.

Con Microsoft Flight Simulator, il mondo è a portata di mano. Potete inserire il vostro aeroporto di partenza e la destinazione di arrivo. Potete visitare qualunque, e intendo qualunque, parte del mondo. Inoltre, non dovrete nemmeno necessariamente pilotare l’aereo: potete infatti fare in modo che l’IA di Microsoft faccia tutto il lavoro per voi! E per i voli molto lunghi, è possibile far avanzare rapidamente il tempo durante il viaggio facendo clic sull’icona del punto di interesse nella parte superiore dello schermo perché, diciamocelo, chi ha il tempo di sedersi per voli di 17 ore?

Il titolo è assolutamente compatibile con il pad Xbox One, tastiera e mouse e possono essere usati entrambi contemporaneamente. Oppure con cloche o solamente tastiera e mouse.

Microsoft Flight Simulator PC – Requisiti minimi

I requisiti minimi di sistema per eseguire Microsoft Flight Simulator sul vostro PC includono Windows 10, una CPU Intel Core i5-4460 o AMD Ryzen 3 1200, 8 GB di RAM, una GPU Nvidia GeForce GTX 770 o AMD Radeon RX 570 e 150 GB di spazio disponibile su HD.

Il pensiero dell’autore: Antonio

Chi vi scrive è un amante dei simulatori. Potrei passare ore e ore solo a pianificare e/o organizzare un evento prima di entrare nel pieno del gioco, spaziando dai simulatori di guida ai simulatori di volo. Detto questo, non posso fingere di non essere entusiasta per un titolo che sprizza simulazione da tutti i chip. Ho giocato ai Flight Simulator dei lontani anni ’90, e questo titolo rappresenta un salto qualitativo incredibile sotto ogni punto di vista. Dal suo concetto di sviluppo (cosa che non poteva sussistere negli anni ’90) alla grafica, sino a sfiorare la perfezione di una simulazione al 100%, se si vuole intraprendere la modalità pilota; in quel caso, o siete dei piloti VERI e conoscete tutti i “bottoni” di un aereo, oppure dovrete leggere i manuali di volo (in bocca al lupo per questo!). Un lavoro mastodontico che gratifica il più esigente “simulator-player”. Un titolo che deve essere rispettato per le sue dinamiche e per quello che può offrire, ancora una volta, ai soli amanti al 100% dei simulatori.

 

Valutazione di TopGamer
Questo non è un gioco per persone che non sono in grado di dedicare alcune ore all'apprendimento delle sue meccaniche. Il più grande punto di forza di Microsoft Flight Simulator è il suo realismo. Una volta, durante il volo, ho guardato fuori dal finestrino laterale e ho visto come il Sole al tramonto proiettava ombre realistiche sul materiale interno dell'abitacolo.

Inoltre, mentre l'aereo sale sempre più in alto, vedrete iniziare a formarsi del gelo sui finestrini. Durante la discesa, la brina si scioglie e l'acqua scorre sul vetro. Si tratta di un lavoro davvero impressionante, e i più piccoli dettagli aiutano immensamente con l'immersione complessiva all'interno del gioco.

Il fatto che Microsoft abbia utilizzato le informazioni dal suo servizio di mappe Bing per includere realisticamente l'intero pianeta è un'idea assolutamente fantastica, e paga davvero. Sarete in grado di volare praticamente ovunque e, se avete familiarità con la posizione, potrete navigare per punti di riferimento. Il tutto mentre il motore grafico fa un lavoro straordinario nel rendering del mondo circostante con una qualità fotorealistica. Astenersi coloro che cercano azione e avventura. Più che un gioco, qui parliamo di simulazione spesso passiva, ma straordinariamente appagante.
PRO
  • - Grafica fotorealistica
  • - La mappa di gioco è il mondo intero
CONTRO
  • - Varietà degli aerei limitata inizialmente
  • - L'implementazione di Bing Maps è irregolare in alcuni punti, nonostante i tratti generali siano corretti
  • - Inizialmente difficile per chi non ha mai giocato un titolo simulativo di questo genere
9/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
0,00/5
0 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi