PUBG: PlayerUnknown’s Battlegrounds – Recensione

PlayerUnknown's Battlegrounds è arrivato sull'ammiraglia Sony. Ecco il nostro verdetto

Scritto il 13.12.2018
da Antonio Rodo
PUBG: PlayerUnknown's Battlegrounds - Recensione versione PS4

PUBG approda ufficialmente su PS4

PlayerUnknown’s Battlegrounds, meglio noto con l’abbreviazione PUBG, è finalmente approdato sulla console Sony (PlayStation 4). Il titolo lo conosciamo già fin troppo bene. Infatti, questa è la sua terza uscita ufficiale: il gioco sbarcò prima su PC, poi su Xbox One e Mobile e adesso su PlayStation 4. Sul nostro sito trovate già la recensione della versione rilasciata lo scorso anno. Quindi quella che seguirà, sarà un po’ più corta del solito, poiché si focalizzerà soprattutto su due elementi: il prezzo e i problemi tecnici riscontrati in sede di prova.

Mettetevi comodi, e scoprite insieme a noi, se PUBG ha ancora un posto tra i battle royale.

PUBG wallpaper

Il trend del momento

Come ben saprete, il battle royale è la moda del momento. Noi di TopGamer, abbiamo provato a raccontarvi questo fenomeno con un articolo, realizzato dal buon Carlo Apuzzo. Sono veramente tanti i titoli che hanno provato a spuntarla lanciandosi su questo macro genere. Ad avere la meglio sono stati due giochi: PUBG e Fortnite, attualmente il più in voga. Il successo di quest’ultimo è in parte dovuto alla sua natura free-to-play. Dico in parte perché è davvero incredibile il continuo supporto che sta ricevendo da Epic Games; ridurre il tutto dicendo “è giocato perché è gratis”, sminuirebbe il lavoro della software house.

Comunque, fatta questa doverosa premessa, direi di iniziare a parlare del gioco in sé.

PUBG è arrivato lo scorso 7 dicembre su PlayStation 4. A livello ludico il gioco è quello di sempre: non sono state aggiunte nuove meccaniche di gameplay; il titolo ha semplicemente riproposto la sua offerta contenutistica e ludica.

Pad alla mano, PUBG restituisce dunque lo stesso feeling della versione Xbox OneÈ uno shooter in terza persona molto immediato e semplice da padroneggiare, ma cela anche uno strato di profondità: contiene infatti delle meccaniche survival concentrate sulla ricerca degli equipaggiamenti, come elmetti, giubbotti antiproiettili e degli zaini, che aumentano la capienza dell’inventario, permettendoci di trasportare più oggetti. Piuttosto interessante è l’introduzione della visuale in prima persona (arrivata già qualche mese fa, non è una novità di questa versione), che consente ai giocatori di prendere meglio la mira ed esplorare con più accuratezza gli ambienti al chiuso. Abbiamo trovato un po’ scomodo il passaggio dalla vista normale dell’arma all’iron sight. Quest’ultimo si attiva con una doppia pressione sul grilletto sinistro. Le prime volte che eseguirete questa azione, la troverete inospitale, vi garantiamo che dopo qualche partita, tutto diventa già molto più semplice.

Quando verrete colpiti, occorrerà fasciare le ferite con delle bende, reperibili sull’enorme mappa di gioco. Buona infine la varietà delle bocche da fuoco, anche se lo shooting è parecchio acerbo, e le hitbox non sempre sono precise, generando spesso e volentieri momenti frustranti.

PUBG battle royale

Vale il prezzo del biglietto?

PlayerUnknown’s Battlegrounds è un videogioco messo sul mercato a 29,99 euro. Eviterò di girarci intorno, quel che offre non vale obiettivamente la cifra richiesta. Questa non è una recensione che ha lo scopo di allontanarvi dal titolo, non fraintendete. PUBG, specie se affrontato con gli amici è in grado di divertire, tuttavia è impossibile non considerare che Fortnite, propone la stessa offerta contenutistica, gratuitamente. Certo, i due giochi sono sensibilmente diversi per quanto concerne il gameplay, ma se siete dei giocatori senza troppe pretese e cercate un’esperienza battle royale, l’accessibilità di Fortnite, unita all’incredibile supporto di Epic Games, che season dopo season lima il gioco, potrebbe fare ricadere la vostra scelta su quest’ultimo. Considerate inoltre, che la versione mobile di PUBG, disponibile gratuitamente su IOS e Android, oltre ad offrire gli stessi contenuti, è tecnicamente paragonabile alle versioni Xbox One e PlayStaion 4.

Le modalità di PlayerUnknown’s Battlegrounds sono sostanzialmente due: addestramento e battle royale. La prima è utile per padroneggiare tutte le meccaniche di gioco, il sistema di movimento e lo shooting. Verrete infatti catapultati su un grosso campo, che ospita al suo interno altri giocatori. Esplorando per bene l’ambiente, scoverete numerose bocche da fuoco e armi melee. Una volta equipaggiate potrete provarle e farvi un’idea di ciascuna. La seconda invece, è il cuore pulsante della produzione e si divide in due tipologie di match: a squadre e da solo. Le partite hanno una durata molto variabile, tutto dipende dalle vostre doti: potrete morire subito, una volta atterrati, o potrete resistere anche a lungo, aggiudicandovi la partita. Vi consigliamo di prendere in considerazione l’acquisto del gioco solamente se avete degli amici con cui giocarlo. Affrontato da soli, il rischio di annoiarsi dopo poco, è molto elevato. Perlomeno così è stato nel nostro caso.

Comparto tecnico

Quando arrivò su Xbox One, PlayerUnknown’s Battlegrounds si portò dietro una miriade di problemi tecnici. Il frame frate, soprattutto nella versione One e One S della console, lasciava parecchio a desiderare. Il fastidio generato dal calo prestazionale, era tale da inficiare la godibilità complessiva del gioco. Azioni banali come prendere la mira o banalmente voltarsi, magari per sfuggire al fuoco nemico, risultavano fastidiose. Chiaramente, patch dopo patch, il team riuscì a sistemare buona parte dei problemi, anche se, a dire il vero, tutto’ora il gioco non vanta prestazioni invidiabili.

Consci dei numerosi problemi legati alla versione Xbox, ci siamo dedicati all’edizione PlayStation 4, prestando molta attenzione al comparto grafico. Le nostre prove sono avvenute sulla versione mid-gen di casa Sony, PlayStation 4 PRO, collegata ad un monitor, con un’uscita nativa pari a 3840x2160p, ovvero 4K. Una volta atterrati sulla mappa di gioco, notiamo subito un miglioramento del frame rate, ben lontano dalla tragica situazione vissuta inizialmente su Xbox One. Le prestazioni infatti, sono paragonabili a quelle della versione Xbox One X, che rimane superiore solamente per quanto concerne la risoluzione. Vanta infatti, a differenza della versione PS4 PRO, un’uscita nativa in 4K. Al di là della risoluzione, assolutamente valida in entrambe le versioni, il comparto grafico in sé, è deludente: le texture di gioco sono in bassa definizione, il pop-up degli elementi a schermo è invasivo e infine le animazioni oltre ad essere molto grezze, sono afflitte da numerose compenetrazioni poligonali. Come accenato poc’anzi, nel paragrafo precedente, tecnicamente la versione Mobile, specie se fatta girare su un dispositivo piuttosto prestante, si avvicina molto a quelle One X e PS4 Pro. Il che è ridicolo, da una console di current gen ci aspettiamo chiaramente di più. Il risultato è dovuto allo scarso lavoro effettuato dal team, che non ha voluto ottimizzare al meglio il gioco, limitandosi a farlo girare, come se fosse la versione Mobile, con qualche piccola miglioria

Valutazione di TopGamer
PlayerUnknown's Battlegrounds è un gioco sufficiente. Come abbiamo discusso all'interno della recensione, consigliare l'acquisto non è facile. La concorrenza, che prende il nome di Fortnite, è agguerrita e soprattutto gratuita. Crediamo che la scelta migliore, sarebbe stata quella di trasformarlo in un free-to-play. Il lancio su PlayStation 4, che dati alla mano è la console con la community più affollata, era indubbiamente lo scenario ideale. Avrebbe donato nuova linfa al titolo, avvicinando moltissimi giocatori, semplicemente attratti dal genere dei battle royale. La realtà è invece molto diversa: il gioco è uscito a 29,99 euro, con alle spalle numerosi problemi ludici e tecnici. Se avete un gruppetto di amici, rimane in ogni caso un titolo capace di divertire; magari, aspettate però, un taglio di prezzo, che siamo certi non tarderà ad arrivare.
PRO
  • Diverte in compagnia
  • La mappa è molto varia
CONTRO
  • Il prezzo
  • Comparto tecnico deludente
  • Animazioni
  • Shooting
6/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
1,00/5
1 voti
Vota tu
1 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 5
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi