Red Dead Redemption 2 – Recensione PC

Red Dead Redemption 2 è finalmente sbarcato su PC dopo una lunghissima attesa: ecco cosa pensiamo di questa conversione.

Scritto il 18.11.2019
da Giacomo Todeschini

Dopo una snervante attesa durata poco più di un anno finalmente anche i numerosissimi giocatori su PC hanno la possibilità di immergersi in quello che molto probabilmente è uno dei giochi più belli degli ultimi anni. Red Dead Redemption 2, come riporta infatti anche la nostra recensione che potete trovare qui, è: “un capolavoro senza precedenti, che alza l’asticella e gli standard qualitativi degli open world, grazie ad un mondo intenso e vibrante e ad una qualità della scrittura e della regia degna delle più grandi opere cinematografiche, dimostrando quanto potente sia il medium videoludico.”

Proprio di fronte a cotanta magnificenza è quindi ancora più lampante il perché di tutta questa attesa da parte dei PC gamer, che lo scorso 5 novembre hanno quindi potuto finalmente esaudire il loro desiderio e mettere le mani su questo splendido titolo. Il lavoro fatto da Rockstar in questa conversione per PC non è purtroppo esente da difetti e, a fronte di un aspetto tecnico a dir poco straordinario, sono purtroppo diverse le magagne che hanno afflitto il titolo in questi primi giorni. Scopriamo quindi insieme com’è questo Red Dead Redemption 2 su PC.

Bellissimo ma…

Come dicevamo poco fa i primi giorni su PC del capolavoro di Rockstar sono stati a dir poco un calvario per moltissimi utenti, con alcuni giocatori che non riuscivano neanche ad avviare il titolo. Chi ci riusciva si trovava poi spesso e volentieri l’esperienza di gioco rovinata da numerosi bug e glitch vari, non presenti nelle controparti console. Fortunatamente il celebre publisher è già intervenuto e sta pian piano sistemando tutte queste problematiche, ma è dir poco evidente come una situazione del genere al lancio di un titolo di tale portata non sia assolutamente accettabile, soprattutto se si tratta come in questo caso di uno dei porting più importanti, se non il più importante, dell’anno.

Red Dead Redemption 2 PC

Passando sopra tali numerose magagne è però evidente fin dalle prime fasi di gioco come il lavoro fatto da Rockstar sia decisamente interessante. Nelle opzioni sono infatti innumerevoli i settaggi disponibili e difficilmente ci siamo trovati di fronte ad un ventaglio di scelta così ampio, anche in produzioni analoghe. Nel menu potremo infatti settare a piacimento, oltre a effetti, risoluzione di gioco e filtri vari, anche tutta una serie di opzioni inusuali ma assolutamente gradite come, ad esempio, l’illuminazione particellare, la qualità dell’acqua e delle pellicce e molto altro ancora. Un mosaico a dir poco impressionante, dove chiunque potrà andare a comporre l’esperienza più adatta ai propri gusti.

Tutta questa possibilità si riflette poi su un aspetto tecnico che, non abbiamo paura di dirlo, non ha rivali su PC. I paesaggi e i dettagli di Red Dead Redemption 2 sanno infatti lasciare a bocca aperta anche il più esigente tra i giocatori, con dettagli mozzafiato e una cura per le piccolezze fuori dal comune. Il titolo di Rockstar raggiunge quindi delle vette qualitative, sotto questo aspetto, inaudite che d’ora in avanti dovranno essere prese come standard dai futuri titoli AAA. Peccato solo per la mancanza degli effetti RTX, che avrebbero saputo dare una marcia ulteriore al già ottimo comparto grafico del titolo.

Red Dead Redemption 2 - Arthur Morgan

Ovviamente tutta questa bontà tecnica ha un prezzo da pagare e Red Dead Redemption 2 non è assolutamente un titolo leggero. Con una RTX 2070, 16 GB di RAM e un i5 8600k per avere un’esperienza di gioco fluida in 2K abbiamo decisamente dovuto smanettare con i settaggi e non abbiamo potuto goderci l’esperienza al massimo livello di dettaglio in ogni occasione. Dei compromessi a cui non eravamo abituati, neanche su titoli altrettanto recenti come, ad esempio, Call of Duty: Modern Warfare (qui la recensione e qui uno speciale sulla saga).

Contenuti aggiuntivi

La versione PC di Red Dead Redemption 2 non è fortunatamente una mera, per quanto apprezzata, riproposizione all’ennesima potenza su PC di uno dei migliori titoli, se non il migliore, dello scorso anno, ma contiene al suo interno anche tutta una serie di contenuti aggiuntivi, non presenti precedentemente nelle versioni console. Sia chiaro, nulla di trascendentale o di incredibilmente rilevante, ma si tratta comunque di pregevoli aggiunte che danno un quid in più all’esperienza di gioco.

Red Dead Redemption 2 contiene infatti su PC tutta una serie di nuovi contenuti, come tre missioni cacciatore di taglie, 2 covi delle bande, 2 mappe del tesoro e una missione da uno sconosciuto. Le aggiunte non si fermano però qua e il titolo di Rockstar in questa nuova versione offre anche 5 differenti amuleti da collezione, con tutta una serie di nuovi effetti, 4 nuove armi nella modalità storia, tra cui alcune già presenti in Red Dead Online (qui il provato della beta), e, infine, ben 7 differenti cavalli in più rispetto alle controparti per console.

Scenario meraviglioso

A fare la parte del leone in questa carrellata di novità è però la cosiddetta modalità Foto, presente solo durante la campagna. Tale opzione ci permette, come in titoli analoghi, di immortalare i più bei momenti che vivremo nell’opera e di modificarli successivamente con tutta una serie di effetti. Non manca inoltre neanche la possibilità di modificare la distanza focale, l’intensità della sfocatura e l’esposizione: il tutto in modo tale da permetterci di catturare nel migliore dei modi gli spettacolari paesaggi di Red Dead Redemption 2.

Come dicevamo poco fa non si tratta quindi certo di nulla di eccezionale ma è comunque apprezzabile il fatto che Rockstar abbia deciso di rimpolpare il già di per sé corposo piatto contenutistico di Red Dead Redemption 2 su PC con tutta una serie di attività ed oggetti inediti.

Red Dead Redemption 2: conclusioni

La conversione per PC di Red Dead Redemption 2 ha vissuto dei primi giorni d’inferno, ma si sta pian piano rialzando. Dannatamente pesante, ma soprattutto graficamente spettacolare: mai prima d’ora ci eravamo trovati davanti su PC un’opera di tale portata, che sa mettere a dura prova anche le più prestanti tra le schede video. Chi saprà domare l’opera di Rockstar si troverà però davanti un vero e proprio tesoro, che apre le porte ad una nuova generazione e raggiunge nuovi incredibili standard qualitativi, sia a livello grafico che di gameplay. Un’esperienza a dir poco da provare e vivere sulla propria pelle.

Valutazione di TopGamer
Uno sbarco sicuramente memorabile quello di Red Dead Redemption 2 su PC che, a fronte di una pesantezza fin troppo eccessiva e un lancio claudicante, è riuscito a far raggiungere nuove vette a livello qualitativo al gaming su PC. Un'esperienza assolutamente consigliata, soprattutto ora che stanno venendo risolte le varie magagne tecniche.

N.B. Il voto è da intendersi per il lavoro di conversione e non del gioco in sé; per quello c'è l'apposita recensione dello scorso anno.
PRO
  • Impatto grafico eccezionale
  • Nuovi standard qualitativi
  • Uno dei migliori giochi degli ultimi tempi
CONTRO
  • Qualche problematica di troppo
  • I primi giorni sono stati un calvario
  • Metterà in crisi i vostri PC
8.5/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
0,00/5
0 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi