Super Smash Bros. Ultimate – Recensione

Super Smash Bros. Ultimate ha rispettato le mirabolanti aspettative? Scopritelo nella nostra recensione!

Scritto il 12.12.2018
da Gennaro Schiavelli
Super Smash Bros. Ultimate - Recensione

Il più grande e ricco crossover di sempre è arrivato

Un filmato introduttivo dalle tinte epiche trasportati sulle note di Lifelight, tema principale di Super Smash Bros. Ultimate. Un unico eroe sopravvissuto alla furia distruttiva di KiaranKirby. Così si apre l’ultimo capitolo della serie brawl per eccellenza, prima di essere catapultati in un menu semplice ma al contempo elegante, preludio di ciò che sarà una vera e propria enciclopedia videoludica. Premendo un qualsiasi pulsante, accederemo infatti a quella che viene chiamata, Stanza Degli Sfidanti.

Super Smash Bros. Ultimate - Wario contro la pianta piranha

Piatto ricco, mi ci ficco

La vera novità di questo quinto episodio è rappresentata dalla presenza dello Story Mode che porta il nome di Stella della Speranza. Ma andiamo con ordine. Ad ogni voce presente nel menu iniziale, corrispondono determinate modalità così suddivise:

Mischia

Ci sarà data la possibilità di creare incontri scegliendo regole e numero di giocatori, fino a un massimo di otto. Potremo creare tornei, partecipare a Smash di Gruppo, a Super Scontri Decisivi e molto altro ancora.

Spiriti

Questa è la modalità che rappresenta al meglio tutti i punti di forza del titolo. Grazie ad essa, infatti, potremo prendere parte al ricco Story Mode, già accennato in precedenza. Parliamo di un qualcosa di molto semplice quanto in realtà ben strutturato. Iniziando l’avventura, verremo subito catapultati in una world map avvolta da fitte nuvole, con il solo Kirby superstite. Lo scopo consisterà nello sconfiggere tutti quei personaggi (divenuti strumenti per creare fantocci) che ci si pareranno davanti, scegliendo di volta in volta i vari percorsi da seguire e svelando a poco a poco tutta la mappa. Una volta sconfitti, verremo premiati con delle sfere abilità che potremo spendere nell’apposito menu per potenziare la forza, l’agilità e molti altri parametri legati al nostro personaggio. Libereremo inoltre gli Spiriti al loro interno intrappolati che ci forniranno potenziamenti unici e talvolta necessari per proseguire il nostro cammino.

Super Smash Bros.Ultimate, insomma, si concede aprendosi a dinamiche presenti nei più moderni giochi di ruolo”

Nei percorsi presenti sulla mappa, infatti, troveremo diversi ostacoli, come massi o ponti distrutti, che riusciremo ad oltrepassare solo quando avremo ottenuto l’abilità necessaria. Alla fine di ogni percorso o diramazione sarà dunque presente uno stage in cui affrontare i malcapitati e le condizioni necessarie a soddisfare la battaglia. Prima di affrontarle, però, potremo cambiare personaggio, scegliere gli Spiriti adatti in modo manuale o lasciare alla CPU il compito di sceglierli per noi in modo del tutto automatico. Super Smash Bros.Ultimate, insomma, si concede aprendosi a dinamiche presenti nei più moderni giochi di ruolo. Nulla di così dispersivo e stratificato, chiaramente, eppure così meravigliosamente funzionale e coerente con l’intero contesto.

Inoltre, è possibile giocare alla modalità chiamata Tabellone degli Spiriti. Questa, presenta degli eventi a tempo in cui si ha una sola possibilità per sconfiggere Spiriti unici che altrimenti svaniscono per sempre. Verranno di volta in volta divisi per classe e più questa sarà alta, più sarà difficile combattervi contro. Potremo infine consultare la nostra collezione dove potenziare, congedare o evocare gli Spiriti. Congedandone uno otterremo dei punti esperienza che potremo spendere in seguito per evocarne un altro tra quelli che la CPU ci metterà a disposizione.

 

Giochi e altro

Presenta una modalità Classica in cui ogni personaggio affronterà un percorso unico fatto di cinque scontri, un livello bonus e un Boss finale a tema. Lallenamento, dove poter fare pratica ed imparare al meglio le mosse dei nostri beniamini e la Mischia Multipla, in cui dovremo sconfiggere un intero esercito di nemici. Sarà inoltre possibile personalizzare il proprio Mii da mandare in battaglia e utilizzare gli Amiibo a nostra disposizione, ottenendo così bonus speciali legati a questi ultimi.

Forziere

Altro non è che un area dove rilassarsi e godersi tutti gli extra che il titolo metterà a nostra disposizione. Potremo selezionare le tracce presenti e creare le nostre Playlist da ascoltare anche con la console in stand by, rivedere i filmati di gioco e i replay salvati, consultare statistiche, bonus, consigli e molto altro ancora. Infine, sarà possibile accedere ad un negozio dove poter spendere la valuta in game che otterremo prendendo parte alle varie modalità.

Online

Diviso in Mischia e Spettatore. La prima volta che si accede ad una qualsiasi di queste viene chiesto di creare la vostra scheda Smash, una targhetta che funge da biglietto da visita per gli sfidanti. Se sarete vincitori di uno scontro, otterrete la scheda del vostro avversario, viceversa, sarà lui ad ottenere la vostra. Potremo personalizzarla con colori, loghi, personaggi e così via mentre a seconda del proprio paese di appartenenza verrà assegnata automaticamente la bandiera.

Nel primo caso, potremo partecipare ad una sfida rapida e scegliere se giocare da soli o in cooperativa. Questa, tra l’altro, è l’unica modalità che permette di influenzare il vostro Ranking e concede l’utilizzo di vari filtri di ricerca per scegliere il tipo di incontro che più vi aggrada. Si potrà inoltre scegliere se creare una stanza Smash scegliendo regole personalizzate o parteciparvi. Sarà infine possibile attivare una ricerca in background degli incontri online, per continuare a giocare mentre si attende. Nel secondo caso invece assisteremo alle sfide di altri utenti che si stanno svolgendo in chissà quale angolo del mondo.

Super Smash Bros. Ultimate - Ragazza Inkling splatta Bowser

Una roster mastodontico

La prima volta che effettueremo l’accesso al gioco i personaggi a nostra disposizione saranno soltanto otto. Questi, altri non sono che quelli presenti nell’allora Super Smash Bros. per Nintendo 64. Per ottenere gli altri bisognerà affrontarli e sconfiggerli di volta in volta, portando così il numero delle ore necessarie ad ottenerli tutti e settantaquattro a sforare le trenta/quaranta, a seconda di quelle che sono le proprie abilità. Vengono poi introdotti per la prima volta nella serie sette personaggi Echo ovvero, coloro i quali si presentano simili alle loro controparti (Ryu e Ken), se non per via del look e qualche altro piccolo particolare legato alle movenze.

C’è da dire che i giocatori meno pazienti potrebbero trovare questa scelta piuttosto scoraggiante. Ottenerli tutti infatti non sarà impresa da poco, poiché alcuni si riveleranno essere più ostici del previsto, ma d’altro canto non si può neanche negare la soddisfazione che il giocatore riceve nel momento in cui ne entra in possesso.

Super Smash Bros. Ultimate - Roster

Un gameplay frenetico

Il picchiaduro creato da Sakurai è qualcosa di completamente diverso da ciò a cui il panorama videoludico ci ha da sempre abituato. Parliamo infatti di un titolo in cui lo scopo è quello di scagliare l’avversario fuori dai confini dello schermo dopo avergli assestato un certo quantitativo di colpi, facendo incrementare la sua percentuale di danno. Dove schivate, parate, salti, attacchi normali, potenti e speciali assumono un’importanza tutta nuova. Dove posizionarsi in modo corretto, utilizzare oggetti al momento adatto e imparare a padroneggiare le manovre di recupero una volta che verremo sparati via, sarà fondamentale.

Come da tradizione, Nintendo è maestra nel creare gameplay dall’approccio semplice e intuitivo ma che al tempo stesso risultano essere profondi e rifiniti. In tal senso è stato preso quanto di buono fatto con il precedente capitolo uscito su Wii U e migliorato, portando ora gli scontri ad avere un ritmo più frenetico. Proprio questa frenesia, unita al gradito ritorno della schivata aerea, avvicina quest’ultimo capitolo alla qualità raggiunta dal gameplay di Super Smash Bros. Melee, uscito su Nintendo GameCube nel 2002 e tutt’ora risulta uno dei punti più alti raggiunti dalla serie.

“Se picchiaduro, brawler o party game, decidetelo voi. Sostanzialmente, non vi è differenza. Super Smash Bros. Ultimate è tutto questo”

A rendere ancora più frenetico il ritmo di gioco ci pensa anche l’introduzione della Barra Smash. Questa si ricarica ad ogni colpo subito ed una volta piena, dà la possibilità al giocatore di sfoderare uno Smash Finale. Resta comunque un’opzione attivabile o meno che ha lo scopo di sostituire quella Sfera Smash in grado, spesso, di spezzare il ritmo della partita a cui si sta prendendo parte. Insomma, le novità anche in ambito prettamente ludico non mancano e presentano ora un prodotto più rifinito, dal ritmo più frenetico rispetto ai precedenti episodi apparsi su Wii e Wii U ed adatto sia a giocatori poco esperti che agli amanti del genere.

Se picchiaduro, brawler o party game, decidetelo voi. Sostanzialmente, non vi è differenza. Super Smash Bros. Ultimate è tutto questo.

Super Smash Bros. Ultimate - screenshot in volo

Un tripudio audiovisivo

Tecnicamente, Super Smash Bros. Ultimate è quanto di più vicino ci sia alla perfezione su Nintendo Switch. Gli oltre cento e passa scenari, provenienti da tutte le serie coinvolte, sono ricchi di particolari e vantano aspetti di contorno (e non) legati alla propria natura. Si distruggono, si assemblano, ci costringono ad adottare misure adeguate, onde evitare di cadere. Succede veramente di tutto ed è sempre un piacere vederli mutare mentre si combatte. Magari, inizialmente, a chi non è abituato, può causare smarrimento, ma prendendoci confidenza resta solo l’immenso senso di meraviglia che permea il tutto.

I combattenti, così come tutti gli Spiriti, non sono da meno; fedeli nella loro estetica quanto nelle loro movenze, dove alcuni di essi presentano addirittura abbigliamenti diversi. Tutto si muove ad una fluidità costante di sessanta fotogrammi al secondo con risoluzione a 1080p in modalità dock; roba da non credere se si considera la mole di cose che succedono a schermo. La risoluzione scende invece a 720p in modalità portatile, ma con una fluidità pur sempre ancorata ai 60fps.

Un encomio finale, infine, lo riceve la colonna sonora che vanta la bellezza di oltre 900 tracce derivanti da tutte le serie e con cui poter creare la nostra playlist da ascoltare e riascoltare, come accennavamo prima. Si passa da Mysteroius Destiny di Bayonetta a Let the Battle Begin! di Final Fantasy VII; dal tema principale di Pokémon Red e Blue a quello di Zelda. Come esclamerebbe Super Mario, insomma: “MAMMA MIA!”

Super Smash Bros. Ultimate - Sonic, Mega Man, Mario e Pac-Man

Da soli contro il mondo

Veniamo infine all’online, forse quello che necessita maggiormente di ulteriori rifiniture. Delle modalità presenti al proprio interno ve ne abbiamo già parlato qualche paragrafo più su, per cui ora ci concentreremo esclusivamente sulla propria infrastruttura. Sicuramente, a pochi giorni dall’apertura dei server era prevedibile aspettarsi qualche intoppo, e così è stato. Testando il gioco approfonditamente, con una connessione fibra di Telecom a 200 mega e dotata di un ping piuttosto basso, dobbiamo purtroppo segnalarvi i vistosi e pesanti rallentamenti a cui andrete incontro.

Sia nelle fasi più concitate dove sono presenti molti giocatori, sia negli scontri uno contro uno e sia che si combatta in scenari privi di oggetti, troverete quasi sempre problemi legati alla fluidità o all’input lag. Sette/otto volte su dieci, giocare contro gli avversari sparsi per il pianeta risulterà essere assai complicato. Mario Kart 8 Deluxe e Splatoon 2 al lancio, per intenderci, non presentavano certo tutti questi problemi ed apparivano sicuramente meglio rifiniti. Confidiamo, perciò, in un imminente intervento di Nintendo volto a migliorarne l’intera infrastruttura online tramite il rilascio di una o più patch.

Valutazione di TopGamer
Super Smash Bros. Ultimate è paragonabile ad un'enciclopedia. Trasuda conoscenza e riconoscenza per i videogiochi in cui l'autore ha saputo riversare tutto l'amore possibile. Limando i difetti del precedente e avvicinando il titolo a Super Smash Bros. Melee, Nintendo ci regala un gioco che ha dell'incredibile. Più frenetico, forte di un roster imponente, con cento e passa scenari e colmo di numerose modalità, sarà capace di intrattenere sia i neofiti che gli esperti amanti delle sfide. Un picchiaduro, un brawler o un party game, non vi è differenza. Come detto prima, Super Smash Bros. Ultimate è tutto questo. Peccato per i problemi riscontrati nell'infrastruttura online che vanno ad influire sul giudizio finale, a cui potrete aggiungere mezzo voto, qualora Nintendo provvedesse a sistemarli.
PRO
  • Settantaquattro personaggi giocabili (più altri in arrivo)
  • Oltre cento scenari disponibili (più altri in arrivo)
  • Numerose modalità
  • Colonna sonora ricchissima e piena di riarrangiamenti strepitosi
  • Tecnicamente pazzesco
CONTRO
  • Può scoraggiare chi cerca un titolo più immediato
  • L'infrastruttura online e i numerosi problemi riscontrati
9/10
VOTAZIONE
Valutazione lettori
5,00/5
3 voti
Vota tu
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi