Memoryscapes – Ecco la piattaforma dedicata al cinema privato

Un patrimonio straordinario accessibile a chiunque dal proprio PC o dispositivo mobile Circa trentamila pellicole originali e inedite in formato ridotto (Super8, 8mm, 16mm, 9,5mm), girate tra gli anni Venti e gli anni Ottanta del Novecento: è l’impressionante patrimonio di Home Movies, il primo archivio dedicato alle pellicole fatte in casa dagli italiani, che dal 2002 […]

Scritto il 16.05.2020
da Corrado Drago

Un patrimonio straordinario accessibile a chiunque dal proprio PC o dispositivo mobile

Circa trentamila pellicole originali e inedite in formato ridotto (Super8, 8mm, 16mm, 9,5mm), girate tra gli anni Venti e gli anni Ottanta del Novecento: è l’impressionante patrimonio di Home Movies, il primo archivio dedicato alle pellicole fatte in casa dagli italiani, che dal 2002 raccoglie, cura, cataloga, valorizza quell’affascinante bacino di memoria in pellicola che è il cinema privato.

Digitalizzati e distribuiti in maniera tematica e cronologica, i filmati (in bianco e nero o a colori) raccontano di un’Italia passata, tra piccoli gesti della quotidianità e grandi rivoluzioni storiche.

Inoltrandosi in Memoryscapes è chiaramente facile perdersi in un percorso visivo che accenderà la memoria, la commozione per una storia della vita quotidiana che è quella dei nostri padri e nonni. Ma oltre e accanto all’appropriazione affettiva, questi materiali possono essere osservati con un altro sguardo, per la ricchezza di testimonianza storica e culturale che offrono sull’intero Novecento italiano. E proprio perché quasi sempre nati senza con una consapevole intenzione documentaria, i film riescono a rendere ragione con minori filtri dello spirito del tempo e dei luoghi.

Questo è un patrimonio “al contempo fragile e potente” come ha sottolineato suggestivamente Paolo Simoni, Direttore dell’Archivio e responsabile del progetto. Che aggiunge: “Abbiamo capito che il primo approccio nei confronti di queste immagini è di tipo emozionale: il ricordo, il riconoscimento, la nostalgia di un tempo passato. E tuttavia, proprio attraverso questa spinta emozionale, possono essere veicolate analisi storiche, sociali, culturali: dalla moda al design, dai gesti di mestieri ormai scomparsi alle più grandi trasformazioni urbane, ma anche gli eventi straordinari, quando la grande storia incrocia e stravolge le vite di tutti e di tutte. Il cinema privato è il controcanto, spesso invisibile, della storia”.

 

Memoryscapes è un progetto è realizzato grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna e del MiBACT,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi